histats.com

Perchè fischiano le orecchie? Segni, cause e rimedi dell’acufene

Perchè fischiano le orecchie? Segni, cause e rimedi dell’acufene
Orecchie: perchè fischiano?

Orecchie che fischiano

Perchè a volte ci fischiano le orecchie? Cos’è un acufene?

Almeno tutti una volta nella vita, ma diremmo anche più di una, abbiamo provato quel famoso fastidio di sentire un fischiettio nelle orecchie ed allora, come enuncia il famoso detto: “qualcuno ci pensa”. 

Ma nessuno mai ha provato ad andare a fondo sull’argomento in questione? Mai nessuno ha pensato di capire il perché di tale fastidio? La motivazione del fischio all’orecchio non è poi così banale come può sembrare in apparenza.

Ora darò tutte le informazioni a riguardo e cercheremo di capire le cause di questo fastidio e se preoccuparsi.

Un acufene, in medicina, è un disturbo uditivo costituito da rumori (come fischi, ronzii, fruscii, pulsazioni, ecc.) che l’orecchio percepisce come fastidiosi a tal punto da influire sulla qualità della vita del soggetto che ne è affetto.

Non è assolutamente una malattia, ma se questo diventa costante, giorno dopo giorno può diventare un sintomo che può derivare da molteplici fattori come:

  • Stress fisici ed emotivi, fatica fisica e mentale eccessiva.
  • Sinusiti, allergie ed infezioni virali o batteriche dell’orecchio, come otiti e labirintiti.
  • Disturbi cardiocircolatori: come nel caso dell’acufene pulsante.
  • Accumulo eccessivo di cerume all’interno dell’orecchio, che può andare a formare un tappo che va rimosso da uno specialista.
  • Danni neurologici, causati da patologie degenerative come la sclerosi multipla.

Non v’è di certo motivo d’allarmarsi, ma se il fischio diventa quotidiano e si trasforma in ronzio allora bisogna prendere provvedimenti prima che questo possa trasformarsi in acufene inficiando così sia il benessere fisico che mentale.

Ecco alcuni rimedi naturali:

  • Se sei un fumatore la prima cosa da fare è smettere di fumare oltre a ridurre il numero di bevande alcoliche e l’apporto di sale. Questo potrebbe essere un primo passo per eliminare il fastidio infatti, la nicotina e l’alcool sono stimolanti e possono peggiorare i sintomi dell’acufene.
  • Studi scientifici recentemente datati indicano, invece, nella caffeina un ottimo rimedio naturale contro il ronzio alle orecchie, seppure debba essere assunta con moderazione.
  • Anche la terapia del suono può essere un ottimo rimedio. Può (infatti) aiutare a concentrare i pensieri su un suono decisamente più piacevole e rilassante, capace di far riposare senza alcun fastidio o distrazione.
  • Come in tutte le cose e nelle maggior parte delle malattie lo stress gioca un ruolo principale. Per questo esistono delle particolari tecniche di rilassamento che possono aiutare a controllare la reazione del corpo a determinate condizioni stressanti. Si può prendere anche in considerazione la terapia cognitiva che dà la possibilità di rilassare  ed insegna a focalizzare l’attenzione su determinate reazioni che possono risultare negative.

Laddove sia possibile risalire ad una causa precisa, il trattamento deve essere mirato a quel determinato fattore scatenante.

In tutti gli altri casi (la maggioranza), il trattamento è puramente sintomatico:

  •  Farmaci per la cura dell’ipertensione: indicati quando l’acufene dipende da sbalzi o alterazioni della pressione sanguigna.
  • Farmaci antibiotici: indicati quando l’acufene dipende da infezioni batteriche.  
  • Farmaci antidepressivi: l’acufene può incidere pesantemente sulla qualità di vita di chi ne viene colpito, fino a sfociare in depressione.

Prevenzione:

  • Eseguire periodicamente un’accurata pulizia delle orecchie per ridurre il rischio che il cerume si depositi, formando tappi.
  • Indossare una protezione acustica in tutte le situazioni in cui il danno uditivo è reale (es. discoteca, concerti ecc.).
  • Rispettare le norme di sicurezza nei luoghi di lavoro: indossare apposite cuffie quando il rumore supera una certa soglia (valutata in decibel).
  • Assicurarsi che la pressione sanguigna rientri nei parametri ideali: anche l’ipertensione, infatti, può favorire l’acufene.

Trattamenti medici:

  • L’applicazione di speciali dispositivi elettrici può correggere o sopprimere il ronzio alle orecchie percepito.
  • Quando necessario, il paziente affetto da ronzii alle orecchie può avvalersi dell’ausilio di apparecchi acustici specifici, utile rimedio per mascherare l’acufene.

Dott. Giovanni Maria Scupola

Nato a Lecce. Blogger, web-writer, nurse-reporter. Laurea in Infermieristica (Bari, 2004), Laurea Specialistica (Parma, 2008), Master in Management e Coordinamento (Roma, 2011).

© 2019-2020 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2019 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Bologna.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Giulia De Francesco, Giovanni Maria Scupola, Ivan Santoro, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Emilia Romagna: Viale Spadolini, 13 – Ravenna – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394