Pubblicità

Il bimbo piangeva e lamentava mal di testa. I Medici lo curano per la febbre, ma non fanno ulteriori approfondimenti. Muore, dopo una serie infinita di crisi epilettiche, per un tumore al cervello mai diagnosticato. Straziati i genitori che ora denunceranno i sanitari.

Ricoverato in Ospedale per febbre alta, crisi epilettiche e mal di testa, ne esce dopo qualche ora morto. E’ accaduto nel Regno Unito, dove un bambino di 3 anni è deceduto per i postumi di un tumore al cervello che nessun Medico aveva mai diagnosticato. I sanitari non hanno pensato mai di approfondire quesi segni e sintomi attribuendo il tutto alla forte piressia. Addio al piccolo Romeo Teixera.

I fatti.

Tutto è accaduto a Leamington nel Regno Unito. I genitori dopo 5 crisi epilettiche consecutive avevano deciso di ricorrere all’emergenza-urgenza e di farlo ricoverare in Ospedale. Giunto in struttura è stato subito visitato, ma per i Medici il piccolo Romeo aveva solo la febbre e le crisi e i mal di testi erano ad essa attribuibili. Non hanno mai pensato di intraprendere azioni diagnostiche più approfondite. Lo hanno dimesso dopo poco tempo.

Dopo ulteriori ricoveri il dubbio.

A distanza di 5 mesi dal primo ricovero presi dai dubbi i Medici decisero di approfondire la questione e con loro sommo stupore hanno individuato un tumore al cervello di ben 12 cm di diametro. Sei mesi dopo, nonostante la chemioterapia, il decesso e la fine di un calvario.

I genitori minacciano denunce.

Ora i genitori, straziati per la morte del piccolo, minacciano denunce per errata diagnosi da parte del personale medico. Su Facebook dichiarano: “Ci hai resi orgogliosi. Riposa in pace, ti amiamo tutti e ci rivedremo ancora”. Il 23 gennaio 2020 i funerali a cui parteciperà un corteo di moto su richiesta di mamma e papà.