Pubblicità

Oggi parliamo di Ischemia silenziosa e di cardiopatia ischemica. Due complicanze che possono portare a disabilità permanenti e anche al decesso del Paziente.

L’Ischemia è una condizione in cui il flusso sanguigno (e quindi l’ossigeno) è limitato o ridotto in una parte del corpo.

L’Ischemia cardiaca è il nome della diminuzione del flusso sanguigno e dell’ossigeno al muscolo cardiaco.

Sono molti i Pazienti che hanno, tuttavia, attacchi ischemici senza accorgersene (silenti).

Cos’è la cardiopatia ischemica?

È il termine dato ai problemi cardiaci causati da arterie cardiache ristrette. Quando le arterie sono ristrette meno sangue e ossigeno raggiungono il muscolo cardiaco. Questa condizione è chiamata anche malattia coronarica e coronaropatia. Questo alla fine può portare a un attacco di cuore.

L’ischemia spesso causa dolore al petto o fastidio noto come angina pectoris.

Cos’è l’ischemia silente?

Molti americani possono avere episodi ischemici senza saperlo. Queste persone hanno ischemia senza dolore – ischemia silente. Possono avere un attacco di cuore senza preavviso. Le persone con angina possono anche avere episodi non diagnosticati di ischemia silente. Inoltre, le persone che hanno avuto precedenti attacchi di cuore o quelle con diabete sono particolarmente a rischio di sviluppare ischemia silente.

Fare un test da sforzo o indossare un monitor Holter, una registrazione su nastro portatile a batteria che misura e registra continuamente l’elettrocardiogramma (ECG), di solito per 24-48 ore, sono due test spesso utilizzati per diagnosticare questo problema. Possono essere utilizzati anche altri test.

Bibliografia e Sitografia:

  • AA.VV. – Silent Ischemia and Ischemic Heart DiseaseLINK;
  • Archivio AssoCareNews.itLINK.

Leggi anche:

Ischemia Cerebrale: quando il cervello va in tilt per mancanza di flusso ematico (Ictus Ischemico).

Colesterolo e trigliceridi: rischi e valori corretti. Come leggere le analisi.

2 COMMENTS

Comments are closed.