histats.com
venerdì, Ottobre 22, 2021
Pubblicità
HomePazientiPatologieDermatite da contatto: cos'è, cause, segni e sintomi, diagnosi e cura.

Dermatite da contatto: cos’è, cause, segni e sintomi, diagnosi e cura.

Dermatite da contatto: cos’è? Quali cause la scatenano? Quali sono i segni e sintomi? Come si arriva a una diagnosi?

La dermatite da contatto rappresenta un tipo di dermatite acuta cutanea causata da irritanti o allergeni.

Pertanto si differenzia la dermatite da contatto irritativa da quella allergica.

Segni e sintomi.

La dermatite da contatto irritativa è più dolorosa che pruriginosa. I segni variano da una lieve reazione eritematosa a sanguinamento, croste, erosioni, pustole, bolle e edema.

Nella dermatite allergica da contatto, il sintomo primario è il prurito intenso; il dolore di solito è conseguente al grattamento o alle infezioni. Le lesioni cutanee variano da un eritema temporaneo alla formazione di vescicole fino all’edema grave con bolle, ulcerazioni o entrambe. Sono spesso presenti alterazioni che, in base alla morfologia o alla distribuzione, indicano un’esposizione specifica, come strie lineari su braccia o gambe (p. es., dovute a sfregamento contro edera velenosa) o un eritema circolare (sotto un orologio da polso o sotto una cintura). Le striature lineari sono quasi sempre segno di un allergene esterno o di un irritante.

L’eruzione inizia di solito da 24 a 48 h dopo l’esposizione all’allergene.

Cause.

Le cause di dermatiti da contatto è sempre l’esposizione all’agente irritante o allergenico.

Diagnosi.

Spesso, la dermatite da contatto può essere diagnosticata in base alle alterazioni cutanee e a un’anamnesi positiva per esposizioni.

Devono essere prese in considerazione l’occupazione del paziente, gli hobby, i lavori domestici, i luoghi di villeggiatura, gli indumenti, l’uso di farmaci topici, cosmetici e le attività del partner.

Se vengono sospettati agenti come profumi, shampoo o altre sostanze, è utile il patch test nel quale l’agente sospetto viene applicato lontano dall’area primitiva della dermatite, in genere sulla superficie flessoria dell’avambraccio.

Il patch test è indicato nel sospetto di dermatite allergica da contatto e in caso di insuccesso del trattamento, suggerendo che il fattore scatenante non sia stato identificato

Trattamento e cura.

Si previene la dermatite da contatto evitando l’esposizione all’agente scatenante; i pazienti con dermatite da contatto fotosensibile devono evitare l’esposizione al sole.

Il trattamento locale comprende compresse fredde (soluzione fisiologica oppure soluzione di Burow) e corticosteroidi (fonte: msdmanuals.com);

Nei pazienti con dermatite allergica da lieve a moderata si ricorre a corticosteroidi topici di efficacia da intermedia a elevata possono essere utilizzati in caso di gravi flitteni o di malattia estesa.

Gli antistaminici sistemici sono utili per rilevare il prurito;

Gli antistaminici con bassa attività anticolinergica, così come gli anti-H1 a bassa sedazione, non hanno pari efficacia.

Le medicazioni wet-to-dry possono ridurre l’essudazione delle vescicole, asciugare la cute e favorire la guarigione.

Comitato di Redazione
Servizio Redazionale.
RELATED ARTICLES

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394