histats.com
martedì, Settembre 21, 2021
Pubblicità
HomeConcorsi InfermieriAppunti Concorsi InfermieriAngioma cavernoso cerebrale: cos'è, segni e sintomi, trattamento e cura.

Angioma cavernoso cerebrale: cos’è, segni e sintomi, trattamento e cura.

Angioma cavernoso cerebrale: cos’è? Quali sono i segni e sintomi? Quale trattamento e cura sono indicati?

L’angioma cavernoso cerebrale è formato da un intreccio anomalo di vasi sanguigni con pareti sottili che possono contenere sangue coagulato.

Può colpire qualsiasi zona dell’encefalo e del midollo spinale con uno sviluppo molto lento.

Gli angiomi cavernosi possono determinare deficit neurologici, emorragie cerebrali o crisi epilettiche.

Il rischio di emorragia è molto basso: si stima essere inferiore all’1% all’anno tranne che per gli angiomi posizionati nel tronco encefalico che hanno un rischio ben superiore (4-6% all’anno).

Quando si verifica una prima emorragia il rischio di una seconda o terza è ben superiore; in questo caso è assolutamente consigliato il trattamento dell’angioma.

Segni e sintomi.

sintomi che possono sorgere a causa di questa anomalia sono:

  • Cefalea;
  • Convulsioni e crisi epilettiche;
  • Deficit neurologici;
  • Emorragie cerebrali (nei casi più gravi).

Diagnosi.

Per la diagnosi di angiomi cavernosi si effettua la Risonanza Magnetica e la TC Cranio.

L’angiografia è effettuata raramente, in quanto si tratta di malformazioni vascolari angiograficamente occulte, ossia non visibili a tale esame.

Trattamento.

Accertata la diagnosi della patologia, possono essere suggeriti diversi trattamenti:

  • Operazione chirurgica, nel caso in cui l’angioma fosse di dimensioni elevate e risultasse accessibile;
  • Radiochirurgia stereotassica con Gamma Knife nel caso di angiomi posizionati in punti del cervello in cui l’intervento chirurgico sarebbe troppo rischioso.

Se l’angioma cavernoso non è di grandi dimensioni e i sintomi causati sono lievi il neurochirurgo può anche decidere di non effettuare alcun trattamento e di mantenere controllata l’anomalia attraverso la RM.

Quando tale malformazione può essere rimossa completamente, il rischio di una ricrescita o di una ulteriore emorragia è sostanzialmente nullo.

Leggi anche:

Cervello: le molteplici funzionalità di un organo indispensabile per la vita.

fonte: poliambulanza.itAssoCareNews.it

Comitato di Redazione
Servizio Redazionale.
RELATED ARTICLES

2 Commenti

Comments are closed.

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394