histats.com
martedì, Ottobre 19, 2021
Pubblicità
HomeConcorsi InfermieriAppunti Concorsi InfermieriMenopausa: tutto quello che devi sapere.

Menopausa: tutto quello che devi sapere.

La Menopausa si verifica quando una donna non ha le mestruazioni per 12 mesi consecutivi e non può più rimanere incinta naturalmente.

La Menopausa di solito inizia tra i 45 e i 55 anni, ma può svilupparsi prima o dopo questa fascia di età. Può causare sintomi fastidiosi, come vampate di calore e aumento di peso.

Per la maggior parte delle donne, le cure mediche non sono necessarie per la menopausa, ma non è per tutte purtroppo così.

Quando si entra e quanto dura la Menopausa?

La maggior parte delle donne inizia a sviluppare i sintomi della menopausa circa quattro anni prima dell’ultimo ciclo. I sintomi spesso continuano fino a circa quattro anni dopo l’ultima mestruazione di una donna.

Un piccolo numero di donne presenta i sintomi della menopausa fino a un decennio prima che si verifichi effettivamente la menopausa e 1 donna su 10 manifesta i sintomi della menopausa per 12 anni dopo il loro ultimo periodo.

L’età media per la menopausa è di 51 anni, anche se può verificarsi in media fino a due anni prima per le donne di colore e per quelle latine (mancano ancora veri e propri studi specifici).

Ci sono molti fattori che aiutano a determinare la menopausa, inclusa la genetica e la salute delle ovaie.

Perimenopausa e menopausa precoce.

La perimenopausa si verifica prima della menopausa. Si tratta di un momento in cui gli ormoni della donna iniziano a cambiare in preparazione alla menopausa.

Può durare da pochi mesi a diversi anni. Molte donne iniziano la perimenopausa dopo i quarantacinque anni. Altre donne saltano la perimenopausa ed entrano in menopausa all’improvviso.

Circa l’1% delle donne inizia la menopausa prima dei 40 anni, che si chiama menopausa prematura o insufficienza ovarica primaria.

Circa il 5% delle donne si sottopone alla menopausa di età compresa tra i 40 e i 45 anni. Questa viene definita menopausa precoce.

Perimenopausa, menopausa e post-menopausa?

Durante la perimenopausa i periodi mestruali diventano irregolari.

Le mestruazioni potrebbero essere in ritardo o saltare completamente per più periodi. Il flusso mestruale può anche diventare più pesante o più leggero.

La menopausa è definita come la mancanza di mestruazioni per un anno intero.

La postmenopausa si riferisce agli anni successivi alla menopausa.

I Sintomi della Menopausa.

L’esperienza della menopausa di ogni donna è unica. I sintomi sono generalmente più gravi quando la menopausa si verifica improvvisamente o per un periodo di tempo più breve.

Le condizioni che influiscono sulla salute dell’ovaio, come il cancro o l’isterectomia, o alcune scelte di stile di vita, come il fumo, tendono ad aumentare la gravità e la durata dei sintomi.

A parte i cambiamenti delle mestruazioni, i sintomi di perimenopausa, menopausa e postmenopausa sono generalmente gli stessi.

I primi segni più comuni di perimenopausa sono:

  • mestruazioni meno frequenti;
  • periodi più pesanti o più leggeri di quelli che normalmente si verificano;
  • sintomi vasomotori, comprese vampate di calore, sudorazione notturna e vampate di calore.

Si stima che il 75% delle donne soffra di vampate di calore durante la menopausa.

Altri sintomi comuni della menopausa includono:

  • insonnia;
  • secchezza vaginale;
  • aumento di peso;
  • depressione;
  • ansia;
  • difficoltà a concentrarsi;
  • problemi di memoria;
  • riduzione della libido o desiderio sessuale;
  • pelle secca, bocca e occhi;
  • aumento della minzione;
  • seno dolorante o sensibile;
  • mal di testa;
  • tachicardia;
  • infezioni del tratto urinario (UTI);
  • massa muscolare ridotta;
  • articolazioni dolorose o rigide;
  • massa ossea ridotta;
  • seni meno pieni;
  • diradamento o perdita di capelli;
  • aumento della crescita dei peli su altre aree del corpo, come viso, collo, petto e parte superiore della schiena.

Le complicanze.

Le complicanze più comuni della menopausa sono:

  • atrofia vulvovaginale;
  • dispareunia o rapporti dolorosi;
  • funzione metabolica più lenta;
  • osteoporosi o ossa più deboli con massa e forza ridotte;
  • umore o improvvisi cambiamenti emotivi;
  • cataratta;
  • malattia parodontale;
  • incontinenza urinaria;
  • malattie del cuore o dei vasi sanguigni.

Menopausa come processo naturale nella donna.

La menopausa è un processo naturale che si verifica quando le ovaie invecchiano e producono meno ormoni riproduttivi.

Il corpo inizia a subire diversi cambiamenti in risposta a livelli inferiori di:

  • estrogeni;
  • progesterone;
  • testosterone;
  • ormone follicolo-stimolante (FSH);
  • ormone luteinizzante (LH).

Uno dei cambiamenti più notevoli è la perdita dei follicoli ovarici attivi.

I follicoli ovarici sono le strutture che producono e rilasciano le uova dalla parete dell’ovaio, consentendo le mestruazioni e la fertilità.

La maggior parte delle donne nota per prima cosa che la frequenza delle mestruazioni diventa meno costante, poiché il flusso diventa più pesante e più lungo. Questo di solito si verifica a un certo punto tra la metà e la fine degli anni ’40. All’età di 52 anni, la maggior parte delle donne statunitensi ha subito la menopausa.

In alcuni casi, la menopausa è indotta o causata da lesioni o rimozione chirurgica delle ovaie e delle relative strutture pelviche.

Le cause comuni della menopausa indotta o iatrogena includono:

  • ovariectomia bilaterale o rimozione chirurgica delle ovaie
    ablazione ovarica o interruzione della funzione ovarica, che può essere eseguita mediante terapia ormonale, chirurgia o tecniche di radioterapia nelle donne con tumori positivi ai recettori degli estrogeni;
  • radiazioni pelviche;
  • lesioni pelviche che danneggiano gravemente o distruggono le ovaie.

La diagnosi.

Vale la pena parlare con il Ginecologo o col il Medico di famiglia se si stanno riscontrando sintomi fastidiosi o invalidanti della menopausa, oppure se si presentano i sintomi della menopausa e se si si è intorno ai 45 anni di vita (a volte anche meno).

Un nuovo esame del sangue noto come test diagnostico Pico AMH Elisa è stato recentemente approvato in USA dalla Food and Drug Administration.

Questo test viene utilizzato per determinare se una donna è entrata in menopausa o si sta avvicinando alla menopausa.

Questo nuovo test può essere utile per le donne che mostrano sintomi di perimenopausa, che possono anche avere impatti negativi sulla salute. La menopausa precoce è associata a un rischio più elevato di osteoporosi e fratture, malattie cardiache, cambiamenti cognitivi, cambiamenti vaginali e perdita di libido e cambiamenti dell’umore.

Il medico può anche ordinare un esame del sangue che misurerà il livello di alcuni ormoni nel sangue, di solito FSH e una forma di estrogeni chiamata estradiolo.

Livelli ematici costantemente elevati di FSH di 30 mIU / mL o superiori, combinati con una mancanza di mestruazioni per un anno consecutivo, di solito sono la conferma della menopausa. Sono disponibili anche test della saliva e test delle urine da banco (OTC), ma sono inaffidabili e costosi.

Durante la perimenopausa, i livelli di FSH e di estrogeni oscillano quotidianamente, quindi la maggior parte degli operatori sanitari diagnosticherà questa condizione in base ai sintomi, alla storia medica e alle informazioni mestruali.

A seconda dei sintomi e della storia clinica, il medico può anche ordinare ulteriori esami del sangue per escludere altre condizioni sottostanti che potrebbero essere responsabili dei sintomi.

Possibili anche esami ematici, che vengono usati comunemente per confermare la menopausa.

Ecco quali sono:

  • test di funzionalità tiroidea;
  • profilo lipidico nel sangue;
  • test di funzionalità epatica;
  • test di funzionalità renale;
  • test di testosterone, progesterone, prolattina, estradiolo e gonadotropina corionica (hCG).

Trattamento.

Potrebbe essere necessario un trattamento se i sintomi sono gravi o influiscono sulla qualità della vita.

La terapia ormonale può essere un trattamento efficace nelle donne di età inferiore ai 60 anni o entro 10 anni dall’inizio della menopausa, per la riduzione o la gestione di:

  • vampate di calore;
  • sudorazioni notturne;
  • risciacquo;
  • atrofia vaginale;
  • osteoporosi.

Altri farmaci possono servire per sintomi più specifici come la caduta dei capelli e la secchezza vaginale.

Ulteriori farmaci e ritrovati medicali a volte utilizzati per i sintomi della menopausa includono:

  • minoxidil topico 5 per cento, usato una volta al giorno per il diradamento e la caduta dei capelli;
  • shampoo antiforfora, comunemente ketoconazolo 2 percento e zinco piritione 1 percento, usati per la caduta dei capelli;
  • crema topica all’eflornitina cloridrato per la crescita dei peli superflui;
  • inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI), comunemente paroxetina 7,5 milligrammi per vampate di calore, ansia e depressione;
  • idratanti e lubrificanti vaginali non ormonali;
  • lubrificanti vaginali a basso dosaggio a base di estrogeni sotto forma di crema, anello o compressa;
  • ospemifene per secchezza vaginale e rapporti dolorosi
    antibiotici profilattici per IVU ricorrenti;
  • farmaci per il sonno per l’insonnia;
  • denosumab, teriparatide, raloxifene o calcitonina per l’osteoporosi postmestruale.

I rimedi della nonna per gestire i cambiamenti dello stile di vita.

Esistono diversi modi per ridurre i sintomi della menopausa da lievi a moderati in modo naturale, utilizzando rimedi casalinghi, cambiamenti nello stile di vita e trattamenti alternativi.

Ecco alcuni suggerimenti a casa per gestire i sintomi della menopausa:

  • mantenere la calma e stare bene;
  • indossare abiti larghi e a strati, soprattutto durante la notte e durante il clima caldo o imprevedibile (può aiutare a gestire le vampate di calore);
  • mantenere fresca la camera da letto ed evitare coperte pesanti di notte può anche aiutare a ridurre le possibilità di sudorazione notturna (se si suda regolarmente di notte, considera l’utilizzo di un lenzuolo impermeabile sotto il letto per proteggere il materasso);
  • utilizzare se necessario un ventilatore portatile per rinfrescarti se ti senti accaldata;
  • fare esercizio fisico e imparare a gestire meglio il proprio peso.

Ridurre le calorie assunte e il peso può aiutare a:

  • sentirsi più in forma;
  • agevolare il riposo notturno;
  • migliorare l’umore;
  • promuovere il benessere generale.

Per tutto il resto meglio farsi gestire e consigliare dal Medico di famiglia o dal Ginecologo, che certamente sapranno consigliarti su come affrontare questo importante periodo della vita.

In conclusione.

La menopausa è la naturale cessazione del ciclo mestruale di una donna e segna la fine della fertilità.

La maggior parte delle donne sperimenta la menopausa all’età di 52 anni, ma il danno pelvico o ovarico può causare una menopausa improvvisa all’inizio della vita.

La genetica o le condizioni sottostanti possono anche portare a un inizio precoce della menopausa.

Molte donne manifestano sintomi della menopausa nei pochi anni prima della menopausa, più comunemente vampate di calore, sudorazioni notturne e vampate di calore.

I sintomi possono continuare per quattro o più anni dopo la menopausa.

Leggi anche:

Ciclo mestruale. Fasi, come gestirlo, menarca. Tutto quel che c’è da sapere.

Perdite marroni (Spotting): prima, durante e dopo il ciclo mestruale. E in gravidanza.

Redazione AssoCareNews.it
Redazione di AssoCareNews.it
RELATED ARTICLES

4 Commenti

Comments are closed.

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394