histats.com
mercoledì, Gennaio 19, 2022
Pubblicità
HomePazientiPatologieMeningite: cause, sintomi e trattamento.

Meningite: cause, sintomi e trattamento.

Cos’è la meningite e come si cura. Si tratta di una infiammazione delle meningi che può portare all’invalidità permanente o al decesso.

La meningite è un’infiammazione delle meningi. Le meningi sono le tre membrane che coprono il cervello e il midollo spinale. La meningite può verificarsi quando il fluido che circonda le meningi viene infettato.

Le cause più comuni di meningite sono le infezioni virali e batteriche.

Altre cause possono includere:

  • cancro;
  • irritazione chimica;
  • fungo;
  • allergie ai farmaci.

Alcune meningiti virali e batteriche sono contagiose. Possono essere trasmessi con la tosse, gli starnuti o il contatto ravvicinato.

I sintomi della meningite.

I sintomi della meningite virale e batterica possono essere simili all’inizio. Tuttavia, i sintomi della meningite batterica sono generalmente più gravi. I sintomi variano anche a seconda della tua età.

Sintomi di meningite virale.

La meningite virale nei neonati può causare:

diminuzione dell’appetito
irritabilità
sonnolenza
letargia
febbre

Negli adulti, la meningite virale può causare:

  • mal di testa;
  • febbre;
  • torcicollo;
  • convulsioni;
  • sensibilità alla luce intensa;
  • sonnolenza;
  • letargia;
  • nausea e vomito;
  • diminuzione dell’appetito.

Sintomi di meningite batterica.

I sintomi della meningite batterica si sviluppano improvvisamente.

Possono includere:

  • stato mentale alterato;
  • nausea;
  • vomito;
  • sensibilità alla luce;
  • irritabilità;
  • mal di testa;
  • febbre;
  • brividi;
  • torcicollo;
  • aree di pelle viola che assomigliano a lividi;
  • sonnolenza;
  • letargia.

Rivolgiti immediatamente al medico di fiducia se manifesti questi sintomi.

La meningite batterica e virale può essere mortale. Non c’è modo di sapere se hai la meningite batterica o virale semplicemente giudicando come ti senti.

Il tuo medico dovrà eseguire test per determinare quale tipo hai.

Eruzione cutanea da meningite.

Uno dei segni tardivi che una causa batterica di meningite, Neisseria meningitidis, è nel flusso sanguigno è una debole eruzione cutanea. I batteri di un’infezione da meningite meningococcica si riproducono nel sangue e nelle cellule bersaglio intorno ai capillari. Il danno a queste cellule porta a danni ai capillari e lievi perdite di sangue. Questo si manifesta come una debole eruzione cutanea rosa, rossa o viola. Le macchie possono assomigliare a piccole punture di spillo e possono essere facilmente scambiate per un livido.

Man mano che l’infezione peggiora e si diffonde, l’eruzione diventerà più evidente. Le macchie diventeranno più scure e più grandi.

Le persone con la pelle scura possono avere difficoltà a vedere l’eruzione cutanea da meningite. Le aree della pelle più chiare, come i palmi delle mani e l’interno della bocca, possono mostrare più facilmente segni di eruzione cutanea.

Non tutte le eruzioni cutanee sembrano uguali. Guarda le foto di eruzioni cutanee da meningite per capire come potrebbe verificarsi questo sintomo.

Tipi di meningite.

Le infezioni virali e batteriche sono le cause più comuni di meningite. Esistono molte altre forme di meningite. Gli esempi includono criptococco, che è causato da un’infezione fungina, e carcinomatoso, che è correlato al cancro. Questi tipi sono meno comuni.

Meningite virale.

La meningite virale è il tipo più comune di meningite. I virus nella categoria Enterovirus causano l’85% dei casi.

Questi sono più comuni durante l’estate e l’autunno e includono:

  • coxsackie virus A;
  • coxsackie virus B;
  • echovirus.

I virus nella categoria Enterovirus causano circa 10-15 milioni di infezioni all’anno, ma solo una piccola percentuale di persone che vengono infettate svilupperà la meningite.

Altri virus possono causare la meningite.

Questi includono:

  • virus del Nilo occidentale;
  • influenza;
  • parotite;
  • HIV;
  • morbillo;
  • virus dell’herpes;
  • Coltivirus, che causa la febbre da zecche del Colorado.

La meningite virale in genere scompare senza trattamento.

Tuttavia, alcune cause devono essere trattate.

Meningite batterica.

La meningite batterica è contagiosa e causata dall’infezione di alcuni batteri. È fatale se non curato.

Tra il 5 e il 40% di fonte attendibile di bambini e il 20-50% di fonte attendibile di adulti con questa condizione muoiono.

Questo è vero anche con un trattamento adeguato.

I tipi più comuni di batteri che causano la meningite batterica sono:

  • Streptococcus pneumoniae, che si trova tipicamente nel tratto respiratorio, nei seni e nella cavità nasale e può causare la cosiddetta “meningite pneumococcica”;
  • Neisseria meningitidis, che si diffonde attraverso la saliva e altri fluidi respiratori e causa la cosiddetta “meningite meningococcica”;
  • Haemophilus influenza, che può causare non solo meningite ma anche infezione del sangue, infiammazione della trachea, cellulite e artrite infettiva;
  • Listeria monocytogenes, che sono batteri di origine alimentare;
  • Staphylococcus aureus, che si trova tipicamente sulla pelle e nel tratto respiratorio e causa la “meningite da stafilococco”.

Meningite fungina.

La meningite fungina è un raro tipo di meningite. È causato da un fungo che infetta il tuo corpo e poi si diffonde dal flusso sanguigno al cervello o al midollo spinale.

Le persone con un sistema immunitario indebolito hanno maggiori probabilità di sviluppare la meningite fungina. Ciò include le persone con cancro o HIV.

I funghi più comuni legati alla meningite fungina includono:

  • Cryptococcus, che viene inalato dallo sporco o dal terreno contaminato da escrementi di uccelli;
  • Blastomyces, un altro tipo di fungo presente nel suolo, in particolare negli Stati Uniti del Midwest;
  • Histoplasma, che si trova in ambienti fortemente contaminati da escrementi di pipistrelli e uccelli, specialmente negli Stati del Midwest vicino ai fiumi Ohio e Mississippi;
  • Coccidioides, che si trova nel suolo in aree specifiche del sud-ovest degli Stati Uniti e dell’America meridionale e centrale.

Meningite parassitaria.

Questo tipo di meningite è meno comune della meningite virale o batterica ed è causata da parassiti che si trovano nello sporco, nelle feci e su alcuni animali e alimenti, come lumache, pesce crudo, pollame o prodotti ortofrutticoli.

Un tipo di meningite parassitaria è più raro di altri. Si chiama meningite eosinofila (EM). Tre principali parassiti sono responsabili dell’EM.

Questi includono:

  • Angiostrongylus cantonensis;
  • Baylisascaris procyonis;
  • Gnathostoma spinigerum.

La meningite parassitaria non si trasmette da persona a persona. Invece, questi parassiti infettano un animale o si nascondono sul cibo che un essere umano poi mangia. Se le uova del parassita o del parassita sono infettive quando vengono ingerite, potrebbe verificarsi un’infezione.

Un tipo molto raro di meningite parassitaria, la meningite amebica, è un tipo di infezione pericolosa per la vita. Questo tipo si verifica quando uno dei diversi tipi di ameba entra nel corpo attraverso il naso mentre nuoti in laghi, fiumi o stagni contaminati. Il parassita può distruggere il tessuto cerebrale e alla fine può causare allucinazioni, convulsioni e altri sintomi gravi. La specie più comunemente riconosciuta è Naegleria fowleri.

Meningite non infettiva.

La meningite non infettiva non è un’infezione. Invece, è un tipo di meningite causata da altre condizioni mediche o trattamenti.

Questi includono:

  • lupus;
  • una ferita alla testa;
  • neurochirurgia;
  • cancro;
  • alcuni farmaci.

Quali sono le cause della meningite?

Ogni tipo di meningite ha una causa leggermente diversa, ma alla fine agisce allo stesso modo: un batterio, un fungo, un virus o un parassita si diffonde attraverso il flusso sanguigno fino a raggiungere il cervello o il midollo spinale. Lì, si installa nel rivestimento o nei fluidi attorno a queste parti vitali del corpo e inizia a svilupparsi in un’infezione più avanzata.

La meningite non infettiva è il risultato di una lesione fisica o di un’altra condizione; non comporta un’infezione.

Esiste un vaccino per la meningite?

Sì, esiste un vaccino per diversi tipi di meningite batterica. La meningite meningococcica, causata da Neisseria meningitidis, è una versione per la quale sono disponibili i vaccini. Mentre la meningite virale è più comune, la meningite batterica può essere più pericolosa se non viene diagnosticata e trattata rapidamente.

Per questo motivo, i due vaccini primari per la meningite sono per cause batteriche. Il primo vaccino, il vaccino coniugato meningococcico, presenta un vaccino che prende di mira quattro dei più comuni tipi di sierotipi batterici. Dura più a lungo e offre una maggiore protezione, soprattutto se si mantengono i colpi di richiamo.

Il secondo vaccino, MenB, prende di mira un ceppo specifico e la sua finestra di protezione è molto più breve. Solo alcune popolazioni sono consigliate per ottenere questo vaccino.

Gli effetti collaterali di un vaccino contro la meningite includono dolore, arrossamento e bruciore nel sito di iniezione. Alcune persone possono avvertire una febbre di basso grado per uno o due giorni dopo l’iniezione. Sono possibili anche brividi, mal di testa, dolori articolari e affaticamento.

Chi dovrebbe essere vaccinato contro la meningite meningococcica?

Questi cinque gruppi sono considerati a rischio e dovrebbero ricevere un vaccino contro la meningite:

  • matricole universitarie che vivono in dormitori e non sono state vaccinate;
  • adolescenti di età compresa tra 11 e 12 anni persone che viaggiano in paesi in cui la malattia da meningococco è comune;
  • bambini dai 2 anni in su che non hanno la milza o che hanno un sistema immunitario compromesso.

Gli adolescenti dovrebbero proteggersi ottenendo un vaccino contro la meningite. Scopri quando far vaccinare tuo figlio.

Come viene trattata la meningite?

Il tuo trattamento è determinato dalla causa della tua meningite.

La meningite batterica richiede il ricovero immediato. La diagnosi e il trattamento precoci preverranno danni cerebrali e morte. La meningite batterica viene trattata con antibiotici per via endovenosa. Non esiste un antibiotico specifico per la meningite batterica. Dipende dai batteri coinvolti.

La meningite fungina viene trattata con agenti antifungini.

La meningite parassitaria può comportare il trattamento solo dei sintomi o il tentativo di trattare direttamente l’infezione. A seconda della causa, questo tipo può migliorare senza trattamento antibiotico. Se peggiora, tuttavia, il medico può provare a curare l’infezione stessa.

La meningite virale può risolversi da sola, ma alcune cause di meningite virale saranno trattate con farmaci antivirali per via endovenosa.

Quanto è contagiosa la meningite?

Diversi tipi di meningite non sono contagiosi. Le meningiti fungine, parassitarie e non infettive non sono contagiose.

La meningite virale è contagiosa. Si diffonde attraverso il contatto diretto con i fluidi corporei, inclusi muco, feci e saliva. Le goccioline di liquido infetto possono essere diffuse e condivise con starnuti e tosse. Non è necessario entrare in contatto diretto con una persona infetta per contrarre questa infezione.

Anche la meningite batterica, la forma più grave di meningite, può essere contagiosa, soprattutto se si tratta di meningite meningococcica.

Si diffonde attraverso il contatto prolungato con una persona infetta.

Scuole, asili nido, caserme militari, ospedali e dormitori universitari sono luoghi privilegiati per condividere questa infezione.

Alcuni tipi di meningite si diffondono attraverso il contatto da persona a persona, ma non tutti.

Meningite nel neonato.

I bambini che sviluppano la meningite possono mostrare segni e sintomi di un’infezione diversi rispetto agli adulti.

Questi sintomi possono includere:

  • febbre;
  • ittero;
  • rigidità del corpo o del collo;
  • pianto acuto;
  • comportamenti inconsolabili;
  • sonnolenza e difficoltà a svegliarsi;
  • irritabile e scontroso;
  • non si sente bene e ha una suzione debole durante l’allattamento.

La meningite virale è comune nei neonati. Si sviluppa a seguito di raffreddore, herpes labiale, influenza e diarrea.

I virus che causano queste condizioni comuni causano anche la meningite virale.

La meningite batterica, che è comune ma pericolosa per la vita, molto probabilmente si diffonde da una grave infezione in un’area vicina del corpo.

Ad esempio, i batteri di una grave infezione dell’orecchio o di un’infezione del seno possono entrare nel flusso sanguigno e trovare la loro strada verso il cervello o il midollo spinale e causare un’infezione più grande.

Meningite nei bambini.

La meningite diventa più comune nei bambini quando invecchiano e raggiungono l’età delle scuole superiori e dell’università.

I sintomi della meningite virale e batterica nei bambini sono molto simili ai sintomi negli adulti.

Questi includono:

  • febbre improvvisa;
  • dolori al corpo e al collo;
  • confusione o disorientamento;
  • nausea;
  • vomito;
  • stanchezza o affaticamento.

Potresti essere curioso se tuo figlio è a rischio di sviluppare questa condizione.

Meningite negli adulti.

Il rischio di diverse forme di meningite diminuisce dopo la giovane età adulta. Ciò è in gran parte dovuto al mutare delle circostanze. Le scuole e i dormitori dei college sono luoghi comuni in cui alcune forme di meningite possono essere facilmente condivise. Una volta che un giovane adulto invecchia fuori da queste impostazioni, la probabilità di un’infezione inizia a diminuire.

Tuttavia, dopo i 60 anni, il rischio ricomincia ad aumentare. Ciò è dovuto a malattie sottostanti o condizioni di salute che indeboliscono il sistema immunitario negli individui più anziani.

Gli adulti con un sistema immunitario compromesso corrono un rischio maggiore di sviluppare la meningite. Allo stesso modo, gli adulti in ambienti in cui gli individui sono a stretto contatto tra loro possono essere maggiormente a rischio di infezione. Ciò include insegnanti, operatori sanitari, personale dell’asilo nido.

Diagnosi di meningite.

La diagnosi della meningite inizia con una storia clinica e un esame fisico. L’età, la residenza nel dormitorio e la frequenza all’asilo possono essere indizi importanti. Durante l’esame fisico, il medico cercherà:

  • la febbre;
  • un aumento della frequenza cardiaca;
  • rigidità del collo;
  • coscienza ridotta.

Il medico prescriverà anche una puntura lombare. Questo test è anche chiamato puntura lombare.

Consente al medico di cercare una maggiore pressione nel sistema nervoso centrale. Può anche trovare infiammazioni o batteri nel liquido spinale.

Questo test può anche determinare il miglior antibiotico per il trattamento.

Altri test possono anche essere ordinati per diagnosticare la meningite. I

test comuni includono quanto segue:

  • Le emocolture identificano i batteri nel sangue. I batteri possono viaggiare dal sangue al cervello. N. meningitidis e S. polmonite, tra gli altri, possono causare sia sepsi che meningite.
  • Un emocromo completo con differenziale è un indice generale di salute. Controlla il numero di globuli rossi e bianchi nel sangue. I globuli bianchi combattono le infezioni. Il conteggio è solitamente elevato nella meningite.
  • Le radiografie del torace possono rivelare la presenza di polmonite, tubercolosi o infezioni fungine. La meningite può verificarsi dopo la polmonite.
  • Una scansione TC della testa può mostrare problemi come un ascesso cerebrale o una sinusite. I batteri possono diffondersi dai seni alle meningi.

Il medico può anche eseguire un test del vetro.

Per questo test, il medico rotolerà un bicchiere sopra l’eruzione della meningite.

Se l’eruzione cutanea non si attenua sotto la pressione, è probabile che si tratti di un’eruzione cutanea da meningite.

Se svanisce, le macchie insolite sulla pelle potrebbero essere il risultato di un’altra condizione.

Prevenire la meningite.

Mantenere uno stile di vita sano, soprattutto se sei a maggior rischio, è importante. Ciò comprende:

  • ottenere una quantità adeguata di riposo;
  • non fumare;
  • evitare il contatto con persone malate.

Se sei stato a stretto contatto con una o più persone che hanno un’infezione batterica da meningococco, il tuo medico può prescriverti antibiotici preventivi. Ciò ridurrà le tue possibilità di sviluppare la malattia.

Le vaccinazioni possono anche proteggere da alcuni tipi di meningite.

I vaccini che possono prevenire la meningite includono quanto segue:

  • vaccino contro l’Haemophilus influenzae di tipo B (Hib);
  • vaccino coniugato pneumococcico;
  • vaccino contro il meningococco.

Anche praticare una buona igiene personale può aiutarti a prevenire la meningite. Alcuni tipi di meningite si diffondono attraverso lo stretto contatto con il fluido corporeo di una persona infetta, come la saliva e le secrezioni nasali. Evita di condividere bevande, utensili e oggetti personali che possono trasportare saliva o altri liquidi.

Complicanze.

Queste complicazioni sono tipicamente associate alla meningite:

  • convulsioni;
  • perdita dell’udito;
  • perdita della vista;
  • problemi di memoria;
  • artrite;
  • emicrania;
  • danno cerebrale;
  • idrocefalo;
  • un empiema subdurale o un accumulo di liquido tra il cervello e il cranio.

Un’infezione da meningite può produrre batteri nel flusso sanguigno. Questi batteri si moltiplicano e alcuni rilasciano tossine. Ciò può causare danni ai vasi sanguigni e perdite di sangue nella pelle e negli organi.

Una forma grave di questa infezione del sangue può essere pericolosa per la vita.

La cancrena può danneggiare la pelle e i tessuti.

In rari casi, può essere necessaria l’amputazione. Diverse altre gravi complicazioni possono verificarsi nelle persone con meningite.

Meningite e polmonite.

La meningite pneumococcica è una forma rara ma grave e pericolosa per la vita di meningite batterica. Anche con il trattamento, il 20% delle persone con questo tipo di infezione muore.

Circa il 40% delle persone porta batteri chiamati Streptococcus pneumoniae in gola e nella parte posteriore del naso. Questi batteri sono responsabili di malattie comuni come polmonite, infezioni del seno e infezioni dell’orecchio.

Di tanto in tanto, tuttavia, quei batteri riescono ad attraversare la barriera emato-encefalica e causare infiammazioni e infezioni nel cervello, nel midollo spinale o nei fluidi immediatamente circostanti.

I sintomi di questa grave forma di meningite includono:

  • brividi;
  • febbre alta;
  • vomito;
  • dolore al petto;
  • mal di testa;
  • tosse;
  • confusione;
  • debolezza;
  • disorientamento.

Fortunatamente, sono disponibili due vaccini per prevenire la meningite pneumococcica.

Fattori di rischio per la meningite.

I seguenti sono alcuni dei fattori di rischio per la meningite:

Immunità compromessa.

Le persone con deficienza immunitaria sono più vulnerabili alle infezioni. Ciò include le infezioni che causano la meningite. Alcuni disturbi e trattamenti possono indebolire il tuo sistema immunitario. Questi includono:

HIV / AIDS
disturbi autoimmuni
chemioterapia
trapianti di organi o di midollo osseo

La meningite criptococcica, che è causata da un fungo, è la forma più comune di meningite nelle persone con HIV.

Vita in comunità.

La meningite si diffonde facilmente quando le persone vivono a stretto contatto. Trovarsi in piccoli spazi aumenta le possibilità di esposizione. Esempi di queste posizioni includono:

dormitori universitari
caserme
collegi
centri diurni
Gravidanza

Le donne incinte hanno un rischio maggiore di listeriosi, che è un’infezione causata dal batterio Listeria. L’infezione può diffondersi al feto.

Età.

Tutte le età sono a rischio di meningite. Tuttavia, alcuni gruppi di età hanno un rischio più elevato. I bambini di età inferiore ai 5 anni corrono un rischio maggiore di meningite virale. I neonati sono a maggior rischio di meningite batterica.

Lavorare a stretto contatto con gli animali.

I lavoratori agricoli e altri che lavorano con gli animali hanno un aumentato rischio di infezione da Listeria.

Bibliografia e sitografia:

  • Archivio AssoCareNews.itLINK;
  • What Do You Want to Know About Meningitis? – Medically reviewed by Daniel Murrell, M.D. – Written by Verneda Lights – Updated on March 21, 2019 – LINK.

Leggi anche:

Meningite: cause, sintomi e rimedi di una patologia infiammatoria acuta.

Meningite: sintomi, diagnosi, trattamento e prevenzione.

Redazione AssoCareNews.it
Redazione di AssoCareNews.it
RELATED ARTICLES

2 Commenti

Comments are closed.

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394