Pubblicità

Ecco il Torvast. Tutto ciò che occorre sapere sull’Atorvastatina, sulle sue funzioni e sulle sue complicanze.

Il Torvast (Atorvastativa sale di calcio) appartiene alla categoria dei cosiddetti Ipolipemizzanti statine e nello specifico è un Inibitore della HMG CoA reduttasi.

Che cos’è il Torvast (Atorvastatina)?

Torvast, dicevamo, è un farmaco a base del principio attivo Atorvastatina Sale Di Calcio, appartenente alla categoria degli Ipolipemizzanti statine e nello specifico Inibitori della HMG CoA reduttasi. E’ commercializzato in Italia dall’azienda Pfizer Established Medicine Italy S.r.l..

In sintesi:

  • Principio attivo: Atorvastatina Sale Di Calcio.
  • Gruppo terapeutico: Ipolipemizzanti statine.
  • Forma farmaceutica: compressa rivestita.

Per cosa è indicato il farmaco.

Ipercolesterolemia.

TORVAST è indicato in aggiunta alla dieta per ridurre i livelli elevati di colesterolo totale, colesterolo LDL, apolipoproteina B e trigliceridi in soggetti adulti, adolescenti e bambini di età uguale o superiore ai 10 anni affetti da ipercolesterolemia primaria inclusa ipercolesterolemia familiare (variante eterozigote) o iperlipemia mista (corrispondente ai Tipi IIa e IIb della classificazione di Fredrickson) quando la risposta alla dieta e ad altre misure non farmacologiche è inadeguata.

TORVAST è anche indicato per ridurre il colesterolo totale ed il colesterolo LDL in soggetti adulti con ipercolesterolemia familiare omozigote in aggiunta ad altri trattamenti ipolipemizzanti (ad esempio, LDL aferesi) o se tali trattamenti non sono disponibili.

Prevenzione della malattia cardiovascolare.

Prevenzione degli eventi cardiovascolari in pazienti adulti ad alto rischio per un primo evento cardiovascolare (vedere paragrafo 5.1), in aggiunta alla correzione di altri fattori di rischio.

Come e quando assumere Torvast: la posologia.

Il paziente deve essere posto a dieta standard ipolipidica per abbassare il colesterolo prima di ricevere TORVAST e deve continuare la dieta durante il trattamento con TORVAST.
La posologia deve essere personalizzata tenendo conto dei livelli basali di colesterolo LDL, dell’obiettivo della terapia e della risposta del paziente.

La dose iniziale abituale è 10 mg una volta al giorno. Aggiustamenti della posologia devono essere fatti ad intervalli di 4 settimane o più. La dose massima è 80 mg una volta al giorno.

Ipercolesterolemia primaria e iperlipemia mista.

La maggioranza dei pazienti sono stati controllati con TORVAST 10 mg una volta al giorno. Entro due settimane si evidenzia una risposta terapeutica e la massima risposta terapeutica si ottiene di solito entro 4 settimane. Nel corso di terapia cronica la risposta viene mantenuta.

Ipercolesterolemia familiare eterozigote.

I pazienti devono iniziare con TORVAST 10 mg al giorno. La posologia deve essere personalizzata e aggiustata ogni 4 settimane fino a 40 mg al giorno. Successivamente, la dose può essere aumentata fino a un massimo di 80 mg al giorno oppure può essere combinato un sequestrante degli acidi biliari insieme a 40 mg di atorvastatina una volta al giorno.

Ipercolesterolemia familiare omozigote.

Sono disponibili solo dati limitati. Il dosaggio di atorvastatina in pazienti con ipercolesterolemia familiare omozigote è compresa tra 10 e 80 mg/die (vedere paragrafo 5.1). In questi pazienti l’atorvastatina deve essere impiegata in aggiunta ad altri trattamenti ipolipemizzanti (per es. LDL aferesi) o se tali trattamenti non sono disponibili.

Prevenzione della malattia cardiovascolare.

Negli studi di prevenzione primaria è stata impiegata la dose di 10 mg/die. Per ottenere i livelli di colesterolo (LDL) previsti dalle attuali linee guida, possono essere necessarie dosi più elevate.

Pazienti con compromissione renale.

Non è richiesto alcun aggiustamento della posologia (vedere paragrafo 4.4).

Pazienti con compromissione epatica.

TORVAST deve essere utilizzato con cautela in pazienti con compromissione epatica (vedere paragrafo 4.4 e 5.2). TORVAST è controindicato in pazienti con malattia del fegato in fase attiva.

Uso negli anziani.

L’efficacia e la tollerabilità nei pazienti di oltre 70 anni trattati con le dosi raccomandate sono simili a quelle osservate nella popolazione in generale.

Uso del Torvast in ambito pediatrico.

Ipercolesterolemia.

L’uso pediatrico deve essere effettuato solo da medici esperti nel trattamento dell’iperlipidemia pediatrica ed i pazienti devono essere sottoposti ad una rivalutazione su base regolare per valutare i progressi.

Per i pazienti di età uguale o superiore ai 10 anni, la dose iniziale raccomandata di atorvastatina è di 10 mg al giorno con una titolazione fino a 20 mg al giorno. La titolazione deve essere effettuata in base alla risposta individuale e alla tollerabilità dei pazienti pediatrici. Le informazioni di sicurezza per i pazienti pediatrici trattati con dosi superiori ai 20 mg, corrispondenti a circa 0,5 mg/kg, sono limitate.

L’esperienza nei bambini di età compresa tra 6-10 anni è limitata (vedere paragrafo 5.1). L’atorvastatina non è indicata per il trattamento dei pazienti di età inferiore ai 10 anni.
Altre forme farmaceutiche/concentrazioni possono essere più appropriate per questa popolazione di pazienti.

Modalità di somministrazione.

TORVAST è per uso orale. Ogni dose giornaliera viene somministrata in dose unica e la somministrazione può essere effettuata in qualsiasi momento della giornata, indipendentemente dai pasti.
Controindicazioni

Controindicazioni all’uso di TORVAST.

Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti del medicinale.
Malattia epatica in fase attiva o con inspiegabili persistenti aumenti delle transaminasi, oltre 3 volte il limite normale superiore.

Gravidanza, allattamento e nelle donne in età fertile che non usano appropriate misure contraccettive.

Avvertenze speciali e precauzioni di impiego.

Effetti sul fegato.

Devono essere effettuati test di funzionalità epatica prima dell’inizio del trattamento e periodicamente successivamente. I pazienti che presentano qualsiasi segno o sintomo indicativo di danno epatico devono rivolgersi imemdiatamento al Medico.

Interazioni con altri medicinali e altre forme di interazione.

Effetti di altri medicinali su atorvastatina.

L’atorvastatina è metabolizzata dal citocromo P450 3A4 (CYP3A4) ed è un substrato delle proteine di trasporto, ovvero il trasportatore epatico OATP1B1.

Per cui occorre attenzione alle interazioni con:

  1. “Acido Fusidico Teva”;
  2. “Dermomycin Cort”;
  3. “Eritrocina”;
  4. “Eritromicina Dynacren”;
  5. “Eritromicina Idi”;
  6. “Eryacne”;
  7. “Fucicort”;
  8. “Fucidin H”;
  9. “Fucidin”;
  10. “Fucimixbeta”;
  11. “Fucithalmic”;
  12. “Fusapielbeta”;
  13. “Fusaret”;
  14. “Fusicutanbeta”;
  15. “Gemfibrozil DOC Generici”;
  16. “Gemfibrozil EG”;
  17. “Genlip”;
  18. “Isotrexin”;
  19. “Lauromicina”;
  20. “Lopid”;
  21. “Nervaxon”;
  22. “Noxafil”;
  23. “Posaconazolo AHCL”;
  24. “Posaconazolo EG”;
  25. “Quiens”;
  26. “Zineryt” ed altri.

Per le interazioni chiedere al Medico.

Assumere Torvast durante la gravidanza e l’allattamento.

Durante il trattamento, le donne in età fertile devono usare un metodo di contraccezione adeguato. TORVAST è controindicato in gravidanza.

Per saperne di più leggere le indicazioni dell’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA): LINK.