histats.com
sabato, Luglio 31, 2021
Pubblicità
HomePazientiFarmaciSeroquel: indicazione, effetti collaterali e uso in gravidanza della Quetiapina.

Seroquel: indicazione, effetti collaterali e uso in gravidanza della Quetiapina.

Seroquel: a cosa serve? quali indicazioni? quali effetti collaterali? Si può usare in gravidanza? Tutto sulla Quetiapina.

Seroquel: cos’è e a cosa serve?

Seroquel è un farmaco che contiene una sostanza chiamata quetiapina. Questa sostanza appartiene ad un gruppo di medicinali denominati antipsicotici.

Seroquel compresse a rilascio prolungato può essere usato per trattare diverse malattie, come le seguenti:

  • Depressione bipolare ed episodi depressivi maggiori associati a disturbo depressivo maggiore.
  • Mania.
  •  Schizofrenia.

Controindicazioni.

Seroquel è controindicato in caso di:

  • Allergia o ipersensibilità alla quetiapina o ad uno qualsiasi degli eccipienti di Seroquel compresse a rilascio prolungato.

se sta assumendo uno dei seguenti medicinali:

  • alcuni medicinali per il virus dell’HIV;
  • farmaci azolici, ovvero usati per le infezioni causate da funghi);
  •  eritromicina o claritromicina, ovvero alcuni antibiotici utili per infezioni);
  • nefazodone, farmaco per la depressione.

Seroquel in gravidanza e allattamento.

Se è in stato di gravidanza, sta pianificando una gravidanza o sta allattando al seno, informi il medico prima di prendere Seroquel compresse a rilascio prolungato. Non deve prendere Seroquel compresse a rilascio prolungato durante la gravidanza senza averne prima discusso con il medico. Seroquel compresse a rilascio prolungato non deve essere assunto durante l’allattamento al seno.

I seguenti sintomi, che possono rappresentare astinenza, sono stati osservati nei neonati di madri che hanno assunto antipsicotici convenzionali o atipici, incluso Seroquel, durante l’ultimo trimestre (gli ultimi tre mesi di gravidanza): tremore, rigidità e/o debolezza muscolare, sonnolenza, agitazione, problemi respiratori e difficoltà nell’assunzione di cibo.

Seroquel ed effetti collaterali.

Come tutti i medicinali, Seroquel compresse a rilascio prolungato può causare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone li manifestino. Se uno qualsiasi degli effetti indesiderati peggiora, o se nota la comparsa di un qualsiasi effetto indesiderato non elencato in questo foglio illustrativo, informi il medico o il farmacista.

Molto comune, ovvero si manifesta in più di 1 soggetto su 10:

  • Capogiri, cefalea, secchezza della bocca.
  • Sensazione di sonnolenza.
  • Sintomi da sospensione, i quali che comprendono incapacità a prendere sonno (insonnia), sensazione di malessere (nausea), cefalea, diarrea, stato di malessere (vomito), capogiri ed irritabilità.
  • Aumento del peso corporeo.
  • Movimenti muscolari anomali, che comprendono difficoltà ad iniziare un movimento muscolare, tremore, senso di irrequietezza o rigidità muscolare senza dolore.

Comune, ovvero che si manifesta in meno di 1 soggetto su 10:

  • Tachicardia;
  •  Naso otturato;
  • Stitichezza, disturbi di stomaco;
  • Sensazione di debolezza, svenimento;
  • Gonfiore delle braccia o delle gambe;
  • Bassa pressione sanguigna;
  • Aumento dei livelli di zucchero nel sangue;
  • Visione offuscata;
  • Sogni anomali ed incubi;
  • Sensazione aumentata di fame;
  • Irritabilità;
  • Disturbi della conversazione e del linguaggio;
  • Pensieri suicidari e peggioramento della depressione;
  • Dispnea;
  • Nausea e vomito;
  • Febbre.

Non comune, ovvero che si manifesta in meno di 1 soggetto su 100:

  •  Convulsioni o attacchi epilettici.
  •  Reazioni allergiche che comprendono ecchimosi cutanee (lividi), gonfiore della pelle e dell’area intorno alla bocca.
  •  Sensazione spiacevole alle gambe (chiamata anche sindrome delle gambe senza riposo).
  • Difficoltà a deglutire.
  • Movimenti incontrollabili, principalmente del viso o della lingua.
  • Disfunzioni sessuali.
  • Prolungamento dell’intervallo QT, ovvero un’alterazione osservabile nell’elettrocardiogramma.
  • Un rallentamento del normale battito cardiaco si può verificare quando si inizia il trattamento e può essere associato a bassa pressione arteriosa e svenimento.
  •  Peggioramento di diabete preesistente.
  • Difficoltà a urinare.

Raro, ovvero che si manifesta in meno di 1 soggetto su 1000:

  •  Temperatura corporea elevata associata a sudorazione, rigidità muscolare, sensazione accentuata di torpore o svenimento;
  •  Ingiallimento della pelle e degli occhi;
  •  Infiammazione del fegato (epatite);
  • Erezione prolungata e dolorosa (priapismo);
  • Gonfiore del seno ed inaspettata produzione di latte dalla ghiandola mammaria (galattorrea);
  • Disturbi mestruali;
  • Coaguli di sangue nelle vene, specialmente delle gambe che possono spostarsi attraverso i vasi sanguigni fino ai polmoni, causando dolore al torace e difficoltà di respirazione;
  • Sonnambulismo ed altri eventi correlati;
  •  Diminuzione della temperatura corporea (Ipotermia);
  •  Infiammazione del pancreas;
  • Associazione di febbre, sintomi simil-influenzali, mal di gola o qualsiasi altra infezione con una conta di globuli bianchi molto bassa, condizione definita come agranulocitosi;
  • Ostruzione intestinale.

Molto raro, ovvero che si manifesta in meno di 1 soggetto su 10000:

  • Grave eruzione cutanea, vesciche o chiazze rosse sulla pelle (sindrome di Stevens-Johnson);
  •  Grave reazione allergica (denominata anafilassi) che può causare difficoltà di respirazione o shock;
  •  Rapido rigonfiamento della pelle, solitamente nell’area intorno agli occhi, alle labbra e alla gola (angioedema);
  • Secrezione inappropriata dell’ormone antidiuretico, quindi l’ormone che controlla il volume dell’urina;
  •  Danno alle fibre muscolari e dolore muscolare (rabdomiolisi);

Frequenza non nota:

  •  Sindrome da astinenza neonatale, ovvero sintomi di astinenza potrebbero verificarsi in neonati di madri che hanno assunto Seroquel durante la gravidanza.
  •  Sintomi extrapiramidali (vedere sezione Gravidanza e allattamento).

Come riporta my-personaltrainer.it, la classe di medicinali alla quale appartiene Seroquel può causare dei problemi al ritmo cardiaco, i quali possono anche essere di grave entità e fatali in alcuni casi.

Comitato di Redazione
Servizio Redazionale.
RELATED ARTICLES

2 Commenti

Comments are closed.

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394