histats.com
martedì, Agosto 3, 2021
Pubblicità
HomePazientiFarmaciNeurontin: indicazioni, effetti collaterali e uso in gravidanza del Gabapentin.

Neurontin: indicazioni, effetti collaterali e uso in gravidanza del Gabapentin.

Neurontin: cos’è? a cosa serve? quali sono gli effetti collaterali? Si può assumere in gravidanza? Tutto sul gabapentin.

Neurontin è un farmaco a base di Gabapentin utilizzato nel trattamento dell’epilessia e del dolore neuropatico periferico.

Può essere somministrato anche a scopo di stabilizzare l’umore.

Indicazioni.

L’utilizzo del gabapentin è indicato nel trattamento di:

  • Varie forme di epilessia (sia attacchi epilettici limitati ad aree del cervello localizzate, sia attacchi epilettici che si diffondono in diverse aree del cervello).
  • Dolore neuropatico periferico (ad esempio, indotto da patologie quali diabete e Herpes zoster, comunemente noto come fuoco di Sant’Antonio).
  • Disturbi dell’umore (più raramente).

Effetti collaterali.

Come qualsiasi altro principio attivo, anche il gabapentin può causare effetti collaterali, benché non tutti i pazienti li manifestino o li manifestino nello stesso modo. Infatti, ogni persona reagisce in maniera soggettiva alla somministrazione del farmaco manifestando effetti collaterali diversi per tipo ed intensità, oppure non manifestandoli affatto.

Ad ogni modo, di seguito saranno riportati alcuni dei principali effetti collaterali cui si può andare incontro durante il trattamento con gabapentin.

Disturbi del sangue.

Il trattamento con gabapentin potrebbe causare leucopenia e trombocitopenia.

Disturbi del sistema nervoso.

L’assunzione di gabapentin potrebbe portare alla comparsa di:

  • Sonnolenza;
  • Capogiri;
  • Mal di testa;
  • Atassia;
  • Disartria;
  • Tremori;
  • Ipoestesia;
  • Disturbi della coordinazione;
  • Alterazioni dei riflessi;
  • Convulsioni;
  • Nistagmo;
  • Alterazioni delle funzioni cognitive.

Disturbi psichiatrici.

Il trattamento con gabapentin potrebbe favorire la comparsa di:

  • Stati confusionali;
  • Nervosismo e agitazione;
  • Ansia; Instabilità emotiva;
  • Depressione;
  • Pensieri suicidi e autolesionisti.

Disturbi cardiovascolari.

La somministrazione di gabapentin potrebbe portare alla comparsa di vasodilatazione, ipertensione e palpitazioni.

Disturbi gastrointestinali.

L’assunzione del gababentin può causare:

  • Nausea e/o vomito;
  • Dolore addominale;
  • Dispepsia; Diarrea o stipsi; Flatulenza.

In rari casi, inoltre, potrebbe insorgere pancreatite.

Disturbi dei polmoni e delle vie aeree.

La terapia a base di gabapentin potrebbe favorire l’insorgenza di:

  • Tosse; Dispnea;
  • Bronchiti;
  • Faringite; Rinite;
  • Depressione respiratoria.

Disturbi della cute e del tessuto sottocutaneo

Il trattamento con gabapentin potrebbe portare alla comparsa di:

  • Eruzioni cutanee;
  • Acne;
  • Prurito:
  • Sindrome di Stevens-Johnson;
  • Eritema multiforme;
  • Alopecia;
  • Eruzione cutanea con eosinofilia e sintomi sistemici.

Disturbi del sistema muscoloscheletrico e del tessuto connettivo

L’assunzione di gabapentin potrebbe causare:

  • Artralgia;
  • Mialgia;
  • Contrazioni muscolari;
  • Mioclono;
  • Rabdomiolisi.

Altri effetti collaterali

Altri effetti collaterali che potrebbero manifestarsi durante il trattamento con gabapentin consistono in:

  • Reazioni allergiche, anche gravi, in individui sensibili;
  • Anoressia; Aumento dell’appetito;
  • Ipoglicemia o iperglicemia (effetti collaterali osservati soprattutto in pazienti affetti da diabete);
  • Infezioni (respiratorie, dell’orecchio, urinarie);
  • Disturbi della vista; Tinnito; Vertigini;
  • Secchezza delle fauci;
  • Gengiviti e altri disturbi dentali;
  • Affaticamento;
  • Febbre;
  • Edema periferico o generalizzato;
  • Malattie e disturbi epatici e/o renali;
  • Impotenza e disfunzioni sessuali.

Uso in gravidanza.

Il rischio derivante dall’assunzione del gabapentin nelle donne in gravidanza non è noto; tuttavia, come riporta il sito my-personaltrainer.it, studi condotti su animali hanno mostrato tossicità riproduttiva.

Pertanto, l’uso del gabapentin nelle donne in gravidanza dovrebbe essere evitato a meno che i potenziali benefici attesi per la madre superino i possibili rischi per il feto.

Il gababentin viene escreto nel latte materno e oltretutto non sono noti gli effetti che potrebbe esercitare sul bambino.

Comitato di Redazione
Servizio Redazionale.
RELATED ARTICLES

1 commento

Comments are closed.

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394