Pubblicità

Ecco l’Halcion. Tutto quello che dovete sapere sul Triazolam. Uno dei farmaci più venduti al mondo. Quali effetti collaterali? Si può usare in gravidanza?

L’Halcion (principio attivo: Triazolam) è una benzodiazepina ad azione ipnotica.

Indicazioni.

Halcion è utilizzato sopratutto nel trattamento a breve termine dell’insonnia.

Le benzodiazepine sono indicate soltanto quando l’insonnia è grave, disabilitante o sottopone il soggetto a grave disagio.

Controindicazioni.

L’Halcion è controindicato in pazienti con ipersensibilità alle benzodiazepine, al triazolam, o ad uno qualsiasi degli eccipienti di Halcion.

E’ controindicato anche in pazienti con miastenia grave, insufficienza respiratoria grave, sindrome da apnea notturna ed insufficienza epatica grave.

La somministrazione concomitante di triazolam con ketoconazolo, itraconazolo, nefazodone, efavirenz ed inibitori delle proteasi dell’HIV è controindicata.

Precauzioni.

Deve essere utilizzato con cautela nei pazienti con insufficienza epatica da lieve a moderata in trattamento con triazolam.

Nei pazienti con funzionalità respiratoria compromessa.

Le benzodiazepine producono un effetto additivo se vengono somministrate in maniera concomitante ad alcool o altre sostanze deprimenti il SNC.

Le benzodiazepine devono essere usate con estrema cautela in pazienti con una storia di abuso di droga o alcool.

Tolleranza.

Una certa perdita dell’efficacia agli effetti ipnotici delle benzodiazepine può svilupparsi dopo un uso ripetuto per alcune settimane.

Dipendenza.

L’uso di benzodiazepine può condurre allo sviluppo di dipendenza fisica e psichica da questi farmaci.

Il rischio di dipendenza aumenta con la dose e la durata del trattamento; esso è maggiore in pazienti con una storia di abuso di droga o alcool.

Triazolam deve essere usato principalmente per il trattamento occasionale a breve termine dell’insonnia, solitamente fino a 7-10 giorni, fino ad un massimo di 4 settimane.

L’uso per periodi superiori alle due settimane richiede una completa rivalutazione del paziente.

Gravidanza e allattamento.

I dati relativi alla teratogenicità ed agli effetti sullo sviluppo e comportamento post natale a seguito del trattamento con benzodiazepine, sono inconsistenti.

Da alcuni primi studi con altre benzodiazepine è risultato che una esposizione in utero può essere associata a malformazioni. Studi successivi con benzodiazepine non hanno fornito prove evidenti di malformazioni.

I bambini esposti alle benzodiazepine durante l’ultimo trimestre di gravidanza o durante il travaglio hanno presentato sia la sindrome del bambino flaccido che i sintomi da astinenza neonatale.

Se triazolam viene usato durante la gravidanza o la paziente rimane incinta mentre assume triazolam, occorre informare i pazienti del potenziale pericolo per il feto.

Il triazolam non deve essere usato dalle madri che allattano al seno.

Effetti Collaterali.

Effetti Rari: Eruzione cutanea; Miastenia.

Effetti Non Comuni: Stato confusionale; Insonnia; Amnesia; Compromissione della vista.

Effetti comuni: Sonnolenza; vertigini; atassia; cefalea.

Benzodiazepine: cosa sono, come agiscono ed effetti collaterali.

1 COMMENT