pressione bassa
Pubblicità

Oggi parliamo del Test di valutazione della pressione arteriosa bassa (Ipotensione). Ecco perché il medico lo prescrive e quali sono i suoi obiettivi diagnostici.

L’obiettivo nel test per la pressione sanguigna bassa (Ipotensione) è trovare la causa. Ora scopriamo assieme come funzione e quali sono gli obiettivi diagnostici del Medico.

Oltre a prendere la tua storia medica, fare un esame fisico e misurare la tua pressione sanguigna, il tuo medico potrebbe consigliarti quanto segue:

  • Analisi del sangue. Questi possono fornire informazioni sulla tua salute generale e se hai un basso livello di zucchero nel sangue (ipoglicemia), alto livello di zucchero nel sangue (iperglicemia o diabete) o un basso numero di globuli rossi (anemia), che possono causare una pressione sanguigna più bassa del normale .
  • Elettrocardiogramma (ECG). Durante questo test indolore e non invasivo, sulla pelle del torace, delle braccia e delle gambe vengono applicati cerotti (elettrodi) morbidi e appiccicosi. I cerotti rilevano i segnali elettrici del tuo cuore mentre una macchina li registra su carta millimetrata o li visualizza su uno schermo.

Un ECG, che può essere eseguito nello studio del medico, rileva irregolarità nel ritmo cardiaco, problemi strutturali nel cuore e problemi con l’apporto di sangue e ossigeno al muscolo cardiaco. Può anche dire se stai avendo un attacco di cuore o ne hai avuto uno in passato.

Test del tavolo inclinabile. Se la pressione sanguigna è bassa in posizione eretta o a causa di segnali cerebrali difettosi (ipotensione neuromediata), un test del tavolo inclinabile può valutare come reagisce il tuo corpo ai cambiamenti di posizione.

Durante il test, ti stendi su un tavolo che è inclinato per sollevare la parte superiore del tuo corpo, che simula il movimento dalla posizione orizzontale a una posizione eretta.

Trattamento.

La bassa pressione sanguigna che non causa segni o sintomi o causa solo sintomi lievi raramente richiede un trattamento.

Se hai sintomi, il trattamento dipende dalla causa. Ad esempio, quando il farmaco causa la pressione sanguigna bassa, il trattamento di solito comporta la modifica o l’interruzione del farmaco o l’abbassamento della dose.

Se non è chiaro cosa sta causando la pressione bassa o non esiste alcun trattamento, l’obiettivo è aumentare la pressione sanguigna e ridurre segni e sintomi. A seconda dell’età, della salute e del tipo di pressione bassa che hai, puoi farlo in diversi modi:

Usa più sale. Gli esperti di solito raccomandano di limitare il sale nella dieta perché il sodio può aumentare la pressione sanguigna, a volte in modo drammatico. Per le persone con pressione sanguigna bassa, questa può essere una buona cosa.

Ma poiché un eccesso di sodio può portare a insufficienza cardiaca, specialmente negli anziani, è importante consultare il medico prima di aumentare il sale nella dieta.

Bevi più acqua. I liquidi aumentano il volume del sangue e aiutano a prevenire la disidratazione, entrambi importanti nel trattamento dell’ipotensione.

Indossare calze a compressione. Le calze elastiche comunemente utilizzate per alleviare il dolore e il gonfiore delle vene varicose possono aiutare a ridurre il ristagno di sangue nelle gambe.

Alcune persone tollerano i leganti addominali elastici meglio delle calze a compressione.

Farmaci. Diversi farmaci possono essere utilizzati per trattare la pressione sanguigna bassa che si verifica quando ci si alza in piedi (ipotensione ortostatica). Ad esempio, il farmaco fludrocortisone, che aumenta il volume del sangue, è spesso usato per trattare questa forma di bassa pressione sanguigna.

I medici usano spesso il farmaco midodrina (Orvaten) per aumentare i livelli di pressione sanguigna in piedi nelle persone con ipotensione ortostatica cronica. Funziona limitando la capacità dei vasi sanguigni di espandersi, il che aumenta la pressione sanguigna.

Test clinici.

Esplora gli studi della Mayo Clinic che testano nuovi trattamenti, interventi e test come mezzo per prevenire, rilevare, trattare o gestire questa condizione.

Stile di vita e rimedi casalinghi.

A seconda del motivo della pressione sanguigna bassa, potresti essere in grado di ridurre o prevenire i sintomi.

Bevi più acqua, meno alcol. L’alcol disidrata e può abbassare la pressione sanguigna, anche se bevi con moderazione. L’acqua, invece, combatte la disidratazione e aumenta il volume sanguigno.

Presta attenzione alle posizioni del tuo corpo. Spostati delicatamente da una posizione prona o accovacciata a una posizione eretta. Non sederti con le gambe incrociate.

Se inizi a manifestare sintomi stando in piedi, incrocia le cosce a forbice e stringi, oppure metti un piede su una sporgenza o una sedia e piegati il ​​più possibile in avanti. Queste mosse incoraggiano il flusso sanguigno dalle gambe al cuore.

Mangia pasti piccoli e a basso contenuto di carboidrati. Per aiutare a prevenire un brusco calo della pressione sanguigna dopo i pasti, mangiare piccole porzioni più volte al giorno e limitare gli alimenti ad alto contenuto di carboidrati come patate, riso, pasta e pane.

Il medico potrebbe anche consigliarti di bere una o due tazze di caffè o tè con caffeina a colazione. Non bere caffeina durante il giorno perché diventerai meno sensibile alla caffeina e la caffeina può causare disidratazione.

Fare esercizio regolarmente. Obiettivo per 30-60 minuti al giorno di esercizio che aumenta la frequenza cardiaca e gli esercizi di resistenza due o tre giorni alla settimana. Evita di fare esercizio in condizioni calde e umide.

Preparazione al test.

Non sono necessarie preparazioni speciali per controllare la pressione sanguigna. Non interrompere l’assunzione di farmaci che ritieni possano influire sulla pressione sanguigna senza il consiglio del medico.

Ecco alcune informazioni per aiutarti a prepararti per il tuo appuntamento.

Cosa puoi fare.

Fai un elenco di:

  • I tuoi sintomi, compresi quelli che sembrano non correlati alla pressione sanguigna bassa, e quando si verificano
    Informazioni personali chiave, inclusa una storia familiare di pressione sanguigna bassa e forti stress o recenti cambiamenti di vita.
  • Tutti i farmaci, vitamine o altri integratori che prendi, comprese le dosi.

Domande da porre al medico.

Per la pressione sanguigna bassa, le domande fondamentali da porre al medico includono:

  1. Cosa sta probabilmente causando i miei sintomi o la mia condizione?
  2. Quali sono le altre possibili cause?
  3. Di quali test avrò bisogno?
  4. Qual è il trattamento più appropriato?
  5. Con che frequenza dovrei essere sottoposto a screening per la pressione sanguigna bassa?
  6. Ho altre condizioni di salute. Come posso gestirli al meglio insieme?
  7. Ci sono restrizioni che devo seguire?
  8. Dovrei vedere uno specialista?
  9. Ci sono opuscoli o altri materiali stampati che posso avere?
  10. Quali siti web mi consigliate?

Non esitare a fare altre domande.

Cosa aspettarsi dal proprio medico.

È probabile che il medico ti ponga domande, tra cui:

  1. I tuoi sintomi sono stati continui o occasionali?
  2. Quanto sono gravi i tuoi sintomi?
  3. Che cosa, se non altro, sembra migliorare i tuoi sintomi?
  4. Che cosa, se non altro, sembra peggiorare i tuoi sintomi?
  5. Hai una storia familiare di malattie cardiache?

Leggi anche:

Pressione Bassa: rischi dell’ipotensione, cause e sintomi.

2 COMMENTS

Comments are closed.