histats.com
giovedì, Maggio 13, 2021
Pubblicità
HomePazientiEsami diagnosticiBilirubina. Cos'è e cosa ci indicano i suoi valori.

Bilirubina. Cos’è e cosa ci indicano i suoi valori.

Oggi parliamo di Bilirubina. E’ una componente fondamentale della bile, i suoi valori alterati possono far pensare a varie patologie (soprattutto del fegato).

Cos’è la bilirubina? E’ una componente della bile. Essa è prodotta essenzialmente dalla degradazione dell’emoglobina in seguito alla distruzione dei globuli rossi. I suoi valori alterati possono far pensare a patologie di lieve, media e grave entità. Scopriamone di più assieme.

La Bilirubina per raggiungere il fegato deve legarsi all’albumina (bilirubina indiretta), qui si coniuga con l’acido glucuronico (bilirubina diretta), diventa solubile e può essere escreta dalla bile o dalle urine. E quanto spiegano gli esperti di Humanitas.

E’ utile misurale la bilirubina.

Questo test può essere effettuato in due modi:

  • può dosare la bilirubina totale;
  • può dosare quella frazionata.

La bilirubina è un indicatore dello stato di salute del fegato e può essere utile per valutare l’eventuale presenza di ostruzione delle vie biliari, epatiti, cirrosi, ittero.

Se a essere aumentata è la bilirubina diretta l’indicazione è per un danno epatico; mentre un aumento della bilirubina indiretta può suggerire un’alterazione nel ciclo di degradazione dell’emoglobina.

Come prepararsi per l’esame.

Il prelievo si esegue in genere al mattino. Il medico suggerirà se è necessario essere a digiuno.

L’esame fa male?

L’esame non è né pericoloso né doloroso. Il paziente può percepire il pizzicore dell’ingresso dell’ago nel braccio.

In cosa consiste?

L’esame viene effettuato mediante un semplice prelievo di sangue (bilirubinemia).

La bilirubina è un pigmento giallo-arancio, prodotto di scarto della degradazione del gruppo eme un componente dell’emoglobina, che si trova nei globuli rossi (GR).

L’eme rilasciato dall’emoglobina ed è convertito a bilirubina.

Questa forma di bilirubina è chiamata bilirubina indiretta o non coniugata.

La bilirubina non coniugata è trasportata dalle proteine al fegato, dove viene legata agli zuccheri formando la bilirubina diretta o coniugata.

La bilirubina coniugata entra nelle bile e passa dal fegato all’intestino tenue, dove viene trasformata dai batteri in bilinogeno eliminato, in parte, con le Feci mentre un’altra parte torna al fegato per essere nuovamente legata agli zuccheri ed eliminata con la bile. Una piccola parte di bilinogeno viene escreta con le urine come urobilinogeno.

Il test dosa sia la totalità della bilirubina sia la frazione diretta che indiretta. La bilirubina totale aumentata nelle epatopatie, nelle anemie emolitiche, nei casi di ostruzione al deflusso biliare.

La bilirubina diretta aumenta in presenza di ostruzione al deflusso biliare e di ittero.

La bilirubina indiretta aumenta nel caso di un eccesso di produzione (es. anemie), nella sindrome di Gilbert o in altre forme di ittero

Unità di misura:

  • mg/dl.

Valori di riferimento:

  • Bilirubina Diretta < 0.50;
  • Bilirubina Indiretta < 0.80;
  • Bilirubina Totale 0.20 – 1.50

Leggi anche:

Esami di Laboratorio: Analisi del sangue e delle urine.

Redazione AssoCareNews.it
Redazione AssoCareNews.it
Redazione di AssoCareNews.it
RELATED ARTICLES

1 commento

Comments are closed.

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394