histats.com
martedì, Giugno 22, 2021
Pubblicità
HomePazientiPatologieCosa vuol dire ermafrodito/a?

Cosa vuol dire ermafrodito/a?

Cos’è l’ermafroditismo e come è possibile trattare l’uomo o la donna ermafrodito/a.

L’ermafroditismo è normalmente presente in natura e in tutti gli esseri viventi, non escluso il Genere Umano. Oggi andiamo a vedere come trattare un uomo o una donna affetto/a da questo dimorfismo causato da problematiche genetiche.

Cos’è l’ermafroditismo?

Un ermafrodito è un organismo con genitali sia maschili che femminili. Negli organismi a riproduzione sessuale, i maschi hanno organi che producono gameti maschili, di solito lo sperma. Le femmine hanno organi sessuali diversi che producono gameti femminili, solitamente chiamati uova.

Negli organismi sessualmente dimorfici, ogni organismo ha solo il tipo di organi riproduttivi e la popolazione è divisa in generi. A volte gli organismi sono divisi quasi equamente. In questi casi, gli individui devono competere per i compagni. A volte i sessi si accoppiano allo stesso modo, un maschio per una femmina. Altre volte, un maschio o una femmina si riprodurrà con un grande gruppo dell’altro sesso.

Gli ermafroditi tendono ad essere animali solitari, sebbene esistano delle eccezioni. Si ritiene che l’ermafrodita aumenti le possibilità di riproduzione di organismi solitari, perché possono sia dare che ricevere gameti. Ciò consente a entrambi di condividere il proprio DNA, mentre allo stesso tempo hanno la possibilità di sviluppare una propria prole. I giovani che si sviluppano in due luoghi diversi hanno anche diminuito la possibilità che un evento casuale spazzasse via entrambi i giovani. Quando vivi come un animale solitario e le opportunità di accoppiamento sono scarse, questo è un vantaggio importante per gli organismi ermafroditi.

Cause degli ermafroditi normalmente dimorfici.

Negli organismi sessualmente dimorfici, può sorgere un ermafrodito a causa delle variazioni del codice genetico. Negli esseri umani, gli ermafroditi sono causati da una varietà di condizioni genetiche. In una forma, una persona ermafrodita o intersessuale viene creata quando due uova fecondate si fondono insieme, dando allo zigote due cromosomi X e un cromosoma Y. Altri casi di ermafroditi sono causati dal gene SRY, il gene responsabile del testosterone e dei genitali maschili, che viene trasferito al cromosoma X durante la meiosi, con conseguente genitali maschili e femminili.

Ermafroditismo nel genere umano.

Negli esseri umani, le condizioni che comportano discrepanze tra genitali esterni e organi riproduttivi interni sono descritte con il termine intersessualità. Le condizioni di intersessualità sono talvolta chiamate anche disturbi dello sviluppo sessuale (DSD). Tali condizioni sono estremamente rare negli esseri umani.

Nel vero intersessualità gonadica (o vero ermafroditismo), un individuo ha sia tessuto ovarico che testicolare. Il tessuto ovarico e testicolare possono essere separati, oppure i due possono essere combinati in quello che viene chiamato ovotestis.

Gli individui affetti hanno cromosomi sessuali che mostrano mosaicismo maschio-femmina (dove un individuo possiede sia la coppia di cromosomi XY maschile che quella femminile XX).

Molto spesso, ma non sempre, il complemento cromosomico è 46, XX, e in ognuno di questi individui esiste anche la prova di materiale cromosomico Y su uno degli autosomi (una qualsiasi delle 22 coppie di cromosomi diversi dai cromosomi sessuali).

Gli individui con un complemento cromosomico 46, XX di solito hanno genitali esterni ambigui con un fallo considerevole e sono quindi spesso allevati come maschi.

Tuttavia, sviluppano il seno durante la pubertà e le mestruazioni e solo in rari casi producono effettivamente sperma.

Nel 46, XX intersessualità (pseudoermafroditismo femminile), gli individui hanno genitali esterni maschili ma la costituzione cromosomica e organi riproduttivi di una femmina.

Nel 46, XY (pseudoermafroditismo maschile), gli individui hanno genitali esterni ambigui o femminili ma la costituzione cromosomica e gli organi riproduttivi di un maschio, sebbene i testicoli possano essere malformati o assenti.

Il trattamento negli esseri umani.

Il trattamento dell’intersessualità negli esseri umani dipende dall’età in cui viene fatta la diagnosi. Storicamente, se diagnosticato alla nascita, la scelta del sesso veniva fatta (tipicamente dai genitori) in base alla condizione dei genitali esterni (ovvero, quali organi sessuali predominano), dopodiché veniva eseguita la cosiddetta chirurgia intersessuale per rimuovere le gonadi del sesso opposto.

I genitali rimanenti sono stati quindi ricostruiti per assomigliare a quelli del sesso scelto. La ricostruzione dei genitali femminili era più prontamente eseguita rispetto alla ricostruzione dei genitali maschili, quindi gli individui ambigui spesso venivano considerati femmine.

Tuttavia, la chirurgia intersessuale ha conseguenze a lungo termine per le persone colpite. Più avanti nella vita, ad esempio, la persona potrebbe non essere soddisfatta dei risultati dell’intervento e potrebbe non identificarsi con il sesso assegnato.

Pertanto, il consenso del paziente è diventato una parte sempre più importante delle decisioni sulla chirurgia intersessuale, in modo tale che la chirurgia può essere ritardata fino all’adolescenza o all’età adulta, dopo che i pazienti hanno avuto tempo sufficiente per considerare il loro genere e sono in grado di prendere decisioni informate sul trattamento.

Negli individui più anziani il genere accettato può essere rafforzato dalle procedure chirurgiche appropriate e dalla terapia ormonale.

Ermafroditismo ed effetti sulla psiche umana.

L’ermafroditismo è una condizione fisica che può creare effetti anche sulla psiche di chi ne è affetto. L’apporto psicologico per chi ne è colpito o per chi è stato trattato è spesso indispensabile per ridurre al minimo rischi di depressione o di patologie della mente. Ecco perché è necessario non sottovalutare questo aspetto dell’assistenza e diventa indispensabile il supporto di un esperto in materia.

Bibliografia e sitografia.

  • Hermaphroditism – Britannica – LINK;
  • Hermaphrodite – Biology Dictionary – LINK.
Redazione AssoCareNews.it
Redazione di AssoCareNews.it
RELATED ARTICLES

2 Commenti

Comments are closed.

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394