Pubblicità

La Codeina è un forte analgesico, agisce sul dolore e sulla tosse intervenendo direttamente su specifiche aree del cervello. Come si assume ed effetti collaterali.

La Codeina è un farmaco analgesico dotato pure di effetto antitussigeno. La sua azione è diretta al cervello e al sistema nervoso: dopo l’assunzione si ha in breve tempo la riduzione-scomparsa del dolore e della tosse. Agisce su particolari aree cerebrali.

Anche oggi facciamo riferimento ad un servizio pubblicato tempo fa dai colleghi dell’Humanitas sulla Codeina.

Perché si assume la Codeina.

La codeina viene utilizzata per contrastare il dolore di intensità lieve o moderata.
In combinazione con altri farmaci viene inoltre impiegato per calmare la tosse.

Come si assume il farmaco.

La codeina è disponibile sotto forma di compresse, capsule e soluzione per uso orale. A seconda del bisogno può essere assunta ogni 4 o ogni 6 ore.
Ne esistono anche formulazioni in cui il principio attivo è combinato con altri farmaci, in particolare paracetamolo, aspirina e carisoprodol.

I principali effetti collaterali del farmaco.

Fra i possibili effetti collaterali della codeina sono inclusi:

  • cambiamenti d’umore;
  • vertigini e capogiri;
  • stipsi;
  • disuria;
  • mal di stomaco;
  • emicrania;
  • nausea;
  • vomito;
  • sonnolenza;
  • senzazione di “testa leggera”.

Per i motivi che appresso indichiamo è bene interrompere l’assunzione e contattare subito il Medico di fiducia o l’Infermiere in caso di:

  • battito cardiaco accelerato, pesante o irregolare;
  • confusione;
  • onvulsioni;
  • difficoltà a respirare o difficoltà a deglutire;
  • orticaria;
  • problemi alla vista;
  • prurito;
  • rash;
  • respiro rumoroso o superficiale;
  • sonnolenza.

Le Controindicazioni.

La codeina può causare dipendenza. Per questo è importante non eccedere con l’assunzione e attenersi alla prescrizione del medico.

Il farmaco, soprattutto nei primi giorni di assunzione, può inoltre causare capogiri quando ci si alza da posizione sdraiata. Meglio fare attenzione per evitare pericolose cadute.
I prodotti a base di codeina associata a prometazina non devono essere assunti prima dei 16 anni di età.

Prima di assumere codeina è bene informare il Medico o l’Infermiere:

  1. di allergie al principio attivo, ai suoi eccipienti o ad altri farmaci;
  2. dei medicinali, dei fitoterapici e degli integratori assunti, menzionando in particolare antidepressivi, farmaci contro tosse, raffreddore o allergie, ansiolitici, psicofarmaci, farmaci contro la nausea, anticonvulsivanti, MAO inibitori, sedativi, farmaci per dormire e tranquillanti;
  3. se si soffre (o si è sofferto) di difficoltà respiratorie, asma, ileo paralitico, alcolismo, tumore al cervello o disturbi che aumentano la pressione intracranica, convulsioni, malattie psichiatriche o polmonari, ipertrofia prostatica, problemi urinari, pressione bassa, malattia di Addison, allergie, malattie della tiroide, del pancreas, dell’intestino, della cistifellea, del fegato o del rene;
  4. in caso di recenti traumi o interventi chirurgici;
  5. in caso di gravidanza o allattamento.

È inoltre necessario informare Medici Chirurghi o Odontoiatri dell’assunzione di Codeina prima degli interventi.