histats.com
lunedì, Giugno 21, 2021
Pubblicità
HomePazientiPatologieCeliachia: un po' più della semplice intolleranza al glutine.

Celiachia: un po’ più della semplice intolleranza al glutine.

Cos’è la Celiachia. Si tratta di un disturbo digestivo causati da una anomala reazione al glutine. Ecco come  gestirla.

La Celiachia, come dicevamo, è un disturbo digestivo causato da una reazione immunitaria anormale al glutine. E’ tra le “patologie” più diffuse al mondo. Vediamo assieme come nasce, come si effettua la diagnosi e come si gestisce.

La Celiachia è anche conosciuta come:

  • sprue;
  • sprue non tropicale;
  • enteropatia sensibile al glutine.

Il glutine è una proteina presente negli alimenti a base di grano, orzo, segale e triticale. Si trova anche nell’avena prodotta in impianti di lavorazione che gestiscono altri cereali.

Il glutine può anche essere trovato in alcuni medicinali, vitamine e rossetti. L’intolleranza al glutine, nota anche come sensibilità al glutine, è caratterizzata dall’incapacità del corpo di digerire o scomporre il glutine. Alcune persone con 31intolleranza al glutine hanno una lieve sensibilità al glutine, mentre altre hanno la celiachia che è una malattia autoimmune.

Nella celiachia, la risposta immunitaria al glutine crea tossine che distruggono i villi. I villi sono minuscole protuberanze simili a dita all’interno dell’intestino tenue. Quando i villi vengono danneggiati, il corpo non è in grado di assorbire i nutrienti dal cibo. Questo può portare a malnutrizione e altre gravi complicazioni per la salute, inclusi danni intestinali permanenti.

Secondo il National Institute of Diabetes and Digestive and Kidney Diseases, circa 1 americano su 141 ha la celiachia. Le persone celiache devono eliminare tutte le forme di glutine dalla loro dieta. Ciò include la maggior parte dei prodotti a base di pane, prodotti da forno, birra e alimenti in cui il glutine può essere utilizzato come ingrediente stabilizzante.

I sintomi della celiachia.

I sintomi della Celiachia di solito coinvolgono l’intestino e il sistema digerente, ma possono anche interessare altre parti del corpo. I bambini e gli adulti tendono ad avere una serie diversa di sintomi.

Sintomi della Celiachia nei bambini.

I bambini celiaci possono sentirsi stanchi e irritabili. Possono anche essere più piccoli del normale e avere una pubertà ritardata.

Altri sintomi comuni includono:

  • perdita di peso;
  • vomito;
  • gonfiore addominale;
  • dolore addominale;
  • diarrea persistente o costipazione;
  • feci pallide, grasse e maleodoranti.

Sintomi della Celiachia negli adulti.

Gli adulti affetti da celiachia possono manifestare sintomi digestivi.

Nella maggior parte dei casi, tuttavia, i sintomi colpiscono anche altre aree del corpo. Questi sintomi possono includere:

  • anemia da carenza di ferro;
  • dolore alle articolazioni e rigidità;
  • ossa deboli e fragili;
  • fatica;
  • convulsioni;
  • disturbi della pelle;
  • intorpidimento e formicolio alle mani e ai piedi;
  • scolorimento dei denti o perdita di smalto;
  • piaghe pallide all’interno della bocca;
  • periodi mestruali irregolari;
  • infertilità e aborto spontaneo.

La dermatite erpetiforme (DH) è un altro sintomo comune della celiachia. DH è un’eruzione cutanea intensamente pruriginosa composta da urti e vesciche. Può svilupparsi su gomiti, glutei e ginocchia. La DH colpisce circa il 15-25% delle persone affette da celiachia. Coloro che soffrono di DH di solito non hanno sintomi digestivi.

È importante notare che i sintomi possono variare da persona a persona a seconda di vari fattori, tra cui:

  • il periodo di tempo in cui qualcuno è stato allattato al seno da bambino;
  • l’età in cui qualcuno ha iniziato a mangiare glutine;
  • la quantità di glutine che qualcuno mangia;
  • la gravità del danno intestinale

Alcune persone affette da celiachia non hanno sintomi.

Tuttavia, possono ancora sviluppare complicazioni a lungo termine a causa della loro malattia.

Fissa subito un appuntamento con il tuo medico se sospetti che tu o tuo figlio siate affetti da celiachia.

Quando la diagnosi e il trattamento sono ritardati, è più probabile che si verifichino complicazioni.

Chi è più a rischio.

La celiachia è familiare. Secondo l’Università di Chicago Medical Center, le persone hanno 1 possibilità su 22 di sviluppare la celiachia se i loro genitori o fratelli hanno la condizione.

Anche le persone che hanno altre malattie autoimmuni e alcuni disturbi genetici hanno maggiori probabilità di avere la celiachia. Alcune condizioni associate alla celiachia includono:

  • lupus;
  • artrite reumatoide;
  • diabete di tipo 1;
  • malattia della tiroide;
  • malattia del fegato autoimmune;
  • Morbo di Addison;
  • Sindrome di Sjogren;
  • Sindrome di Down;
  • Sindrome di Turner;
  • intolleranza al lattosio;
  • cancro intestinale;
  • linfoma intestinale.

Diagnosi di Celiachia.

La diagnosi inizia con un esame fisico e una storia medica.

I medici eseguiranno anche vari test per confermare una diagnosi. Le persone affette da celiachia hanno spesso alti livelli di anticorpi antiendomisio (EMA) e anti-transglutaminasi tissutale (tTGA). Questi possono essere rilevati con esami del sangue. I test sono più affidabili quando vengono eseguiti mentre il glutine è ancora nella dieta.

Gli esami del sangue comuni includono:

  • emocromo completo (CBC);
  • test di funzionalità epatica;
  • test del colesterolo;
  • test di livello di fosfatasi alcalina;
  • test dell’albumina sierica.

Nelle persone con DH, una biopsia cutanea può anche aiutare i medici a diagnosticare la celiachia.

Durante una biopsia cutanea, il medico rimuoverà piccoli pezzi di tessuto cutaneo per l’esame con un microscopio. Se i risultati della biopsia cutanea e delle analisi del sangue indicano la celiachia, potrebbe non essere necessaria una biopsia interna.

Nei casi in cui i risultati dell’analisi del sangue o della biopsia cutanea non sono conclusivi, è possibile utilizzare un’endoscopia superiore per testare la celiachia.

Durante un’endoscopia superiore, un tubo sottile chiamato endoscopio viene fatto passare attraverso la bocca e giù nell’intestino tenue. Una piccola telecamera collegata all’endoscopio consente al medico di esaminare l’intestino e verificare la presenza di danni ai villi.

Il medico può anche eseguire una biopsia intestinale, che prevede la rimozione di un campione di tessuto dall’intestino per l’analisi.

Trattamento.

L’unico modo per curare la celiachia è rimuovere definitivamente il glutine dalla dieta. Ciò consente ai villi intestinali di guarire e di iniziare ad assorbire correttamente i nutrienti.

Il tuo medico ti insegnerà come evitare il glutine mentre segui una dieta nutriente e sana. Ti daranno anche istruzioni su come leggere le etichette degli alimenti e dei prodotti in modo da poter identificare tutti gli ingredienti che contengono glutine.

I sintomi possono migliorare entro pochi giorni dalla rimozione del glutine dalla dieta.

Tuttavia, non dovresti smettere di mangiare glutine fino a quando non viene fatta una diagnosi.

La rimozione prematura del glutine può interferire con i risultati del test e portare a una diagnosi imprecisa.

Precauzioni alimentari per le persone Celiache.

Mantenere una dieta priva di glutine non è facile.

Fortunatamente, molte aziende ora stanno realizzando prodotti senza glutine, che possono essere trovati in vari negozi di alimentari e negozi di specialità alimentari.

Le etichette di questi prodotti diranno “senza glutine”.

Se hai la celiachia, è importante sapere quali alimenti sono sicuri. Ecco una serie di linee guida alimentari che possono aiutarti a determinare cosa mangiare e cosa evitare.

Evita i seguenti ingredienti:

  • grano;
  • farro;
  • segale;
  • orzo;
  • triticale;
  • bulgur;
  • durum;
  • farina;
  • farina di Graham;
  • semolino.

Evita a meno che l’etichetta non indichi senza glutine:

  • birra;
  • pane;
  • torte e crostate;
  • caramella;
  • cereali;
  • biscotti;
  • cracker;
  • crostini;
  • sughi;
  • imitazione di carni o frutti di mare;
  • avena;
  • pasta;
  • carni lavorate per il pranzo, salsicce e hot dog;
  • condimenti per insalata;
  • salse (include salsa di soia);
  • pollame autopulente;
  • zuppe.

Puoi mangiare questi cereali e amidi senza glutine:

  • grano saraceno;
  • Mais;
  • amaranto;
  • arrowroot;
  • Farina di mais;
  • farina di riso, soia, mais, patate o fagioli;
  • tortillas di mais puro;
  • quinoa;
  • riso;
  • tapioca.

Gli alimenti sani e senza glutine includono:

  • carni fresche, pesce e pollame che non sono stati impanati, rivestiti o marinati;
  • frutta;
  • la maggior parte dei latticini;
  • verdure amidacee come piselli, patate, comprese le patate dolci e mais;
  • riso, fagioli e lenticchie;
  • verdure;
  • vino, liquori distillati, sidri e alcolici.

I tuoi sintomi dovrebbero migliorare entro pochi giorni o settimane dall’effettuare questi aggiustamenti dietetici. Nei bambini, l’intestino di solito guarisce in tre o sei mesi.

La guarigione intestinale può richiedere diversi anni negli adulti. Una volta che l’intestino sarà completamente guarito, il corpo sarà in grado di assorbire correttamente i nutrienti.

Bibliografia e Sitografia

Ulteriori approfondimenti su:

Celiachia: cause, sintomi, esami e dieta gluten-free.

Celiachia: cinque falsi miti da sfatare.

Dieta Gluten Free: quali disturbi provoca a chi non è celiaco.

Redazione AssoCareNews.it
Redazione di AssoCareNews.it
RELATED ARTICLES

2 Commenti

Comments are closed.

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394