Coordinamento Regionale Infermieri FIALS: rilancio professione!

Nasce ufficialmente Coordinamento Regionale Infermieri FIALS.
Nasce ufficialmente Coordinamento Regionale Infermieri FIALS.

E’ il sindacato più importate nel comparto sanitario a Bologna e nel resto dell’Emilia Romagna e punta tutto sulla rinascita della Professione Infermieristica. Si tratta della Fials che nelle scorse settimane ha annunciato la nascita del Coordinamento Regionale Infermieri della Federazione Italiana Autonomia Locali e Sanità (FIALS). L’acronimo scelto è CRIF. L’obiettivo dichiarato del movimento è quello di rendere sempre più visibile la figura nell’Infermiere e dell’Infermiere Pediatrico sui tavoli assistenziali, contrattuali e sociali che contano.

Tra le priorità del CRIF quella di dare spazio agli Infermieri e agli Infermieri Pediatrici di qualsiasi livello (operatori di reparto, liberi professionisti, coordinatori, dirigenti) anche attraverso il nascente NurseToday (www.nursetoday.it), quotidiano di informazione sindacale e sanitaria che parlerà direttamente alla professione, con ampi spazi rivolti al Cittadino.

In un grande sindacato come la FIALS non poteva mancare il dipartimento dedicato agli Infermieri e agli Infermieri Pediatrici, soprattutto in un momento di grandi evoluzioni per la Professione. Tra nuovo Contratto di Lavoro, lancio della neonata Federazione Nazionale Ordini Professioni Infermieristiche (FNOPI) e degli Ordini Infermieristici Provinciali (OPI), richieste di riconoscimento delle nuove competenze acquisite, riforma necessaria del sistema formativo ECM e di quello Universitario, la FIALS non se ne poteva stare alla finestra e con CRIF promette di dare voce a chi voce attualmente non ha.

A Bologna e Imola, dove vige un “regime” sempre più minoritario che coordina l’Ordine degli Infermieri (OPI Bologna), i professionisti infermieri hanno bisogno urgente di spazi veri, di mostrare quanto valgono e perché no di denunciare le cose che non vanno in un Sistema sanitario che continua reggersi su questa figura senza dare ad essa la necessaria visibilità. La stessa cosa vale per il resto delle Aziende sanitarie dell’Emilia Romagna e quindi per i territori di Rimini, Forlì-Cesena, Ravenna, Parma, Piacenza, Reggio Emilia e Modena.

Il CRIF sarà istituito in tutte le regioni italiane nel tentativo di interpretare e di rispondere alle esigenze e alle richieste di ascolto e di aiuto dei colleghi sia a livello territoriale, sia a livello nazionale.

Chi volesse aderire al progetto CRIF può iscriversi alla Pagina Facebook del Coordinamento Infermieri FIALS. E tra non molto su NurseToday.it.

Potrebbe interessarti...