#Segnalachidorme: i Medici devono dormire di notte perché salvano vite, Infermieri e OSS non lo fanno.

medico notturno

Carissimo Direttore di AssoCareNews.it,

il Medico non è solo un professionista della sanità, è anche un intellettuale. È necessario avere una mente lucida per prendere decisioni a volte repentine e difficili. Di certo non è corretto svegliare un medico che ha studiato per 12 anni della sua vita, per motivi futili. Ricordate  che mentre l’Infermiere o l’Oss il giorno dopo non dovranno fare ambulatorio e districarsi tra linee guida, diagnosi e terapie, il Medico dovrà dare risposte e salvare decine di vite.

Alfredo Facciolo, un lettore.

* * *

Egr. Sig. Alfredo,

#Segnalachidorme, l'iniziativa di AssoCareNews.it miete successi.

#Segnalachidorme, l’iniziativa di AssoCareNews.it miete successi. E tu ha segnalato chi dorme di notte in ospedale invece di lavorare?

abbiamo verificato che Lei non è un Medico (a meno che non ci abbia scritto con un nome finto). Rispondiamo brevemente alla sua visione distorta delle professioni sanitarie ricordando a Lei e a tutti i lettori del nostro quotidiano che gli Infermieri e gli Infermieri Pediatrici sono professionisti della salute autonomi, dotati di una propria disciplina scientifica e soprattutto hanno una matrice intellettuale ampiamente riconosciuta. Come i Medici anche gli Infermieri (e perché no gli Operatori Socio Sanitari) hanno il diritto a rimanere lucidi durante il turno di lavoro e nello specifico durante il turno di notte. Quando Lei scrive che il Medico deve dormire perché poi la mattina deve lavorare in ambulatorio e districarsi tra linee guida, diagnosi e terapia (…) e salvare decine di vite omette di dire che anche gli Infermieri salvano vite umana e che senza gli questi professionisti (che agiscono seguendo linee guide, protocolli, procedure, enunciando diagnosi infermieristiche e garantendo la terapia farmacologica prescritta dal Medico) il Sistema Sanitario Nazionale implode su se stesso. Sapevamo che l’iniziativa #Segnalachidorme avrebbe creato delle diatribe e dei confronti inter-professionali e noi vogliamo fermarci a quelli costruttivi, ricordandoLe che l’Infermiere è un professionista intellettuale autonomo e che l’Infermieristica è una scienza che si basa su formazione, ricerca e sperimentazione constanti. Continui a seguirci.

Angelo Riky Del Vecchio, Direttore quotidiano sanitario nazionale AssoCareNews.it

Potrebbe interessarti...