histats.com
giovedì, Giugno 17, 2021
Pubblicità
HomePrimo PianoLettere ad AssoCareNews.itSandra, Infermiera: costretta a ore come OSS fuori busta. Ho denunciato!

Sandra, Infermiera: costretta a ore come OSS fuori busta. Ho denunciato!

Sandra, Infermiera: mi hanno fatto fare delle ore come OSS pagandole fuori busta. Ho denunciato l’Azienda.

Sandra, infermiera, ci racconta la sua storia su nostro invito, dopo aver pubblicato un post dove ne parlava.

Ha dovuto omettere dei particolari visto che la sua esperienza diventerà un caso in tribunale visto che ha denunciato l’azienda.

“Gentile redazione AssoCareNews.it,

mi sembra giusto raccontare la mia storia, seppur breve.

Lavoro da diversi anni per un’Azienda che controlla diverse RSA, specialmente nella mia regione.

Ad agosto, sotto carenza di personale, mi hanno chiesto di fare delle ore di straordinario. Ho accettato ma una volta entrata a lavoro ho scoperto che avrei coperto il turno da OSS.

Non potendo abbandonare il servizio perchè secondo la coordinatrice “non ci metteva niente” a dire che ero lì come infermiera e quindi a denunciarmi per essermi allontanata, ho giurato di andare a fondo.

Convinzione rafforzata a fine mese, quando mi hanno dato 50 euro fuori busta perchè sono rientrata. Cioè mi fai fare l’oss e mi paghi anche a nero?

Ho chiesto al mio avvocato (che è un amico di famiglia) e mi ha consigliato di denunciarlo.

Non per prenderci soldi o per rivalsa ma per permettere che questi delinquenti possano essere finalmente presi.

Anno scorso hanno messo sulla strada una operatrice ucraina perchè rimasta incinta. Lo hanno saputo dalle colleghe prima che lei potesse presentare domanda di maternità.

Sempre anno scorso hanno negato il rinnovo a una collega infermiera giovane e bravissima.

Grazie dell’opportunità di divulgare.

Sandra”.

Comitato di Redazione
Servizio Redazionale.
RELATED ARTICLES

2 Commenti

Comments are closed.

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394