Pubblicità

Patricia, OSS: Infermiera di sala operatoria nel mio paese, qui ricevo ordini da capre.

Patricia è un’operatrice socio sanitaria che lavora a Bari. Queste sono la sua storia ed il suo sfogo.

“Gentile redazione di AssoCareNews.it,
vi scrivo perchè anche io sono un’infermiera anche se in Italia lavoro come OSS.
Vengo dal Cile e al momento di trasformare il mio titolo di studio ho avuto delle difficoltà burocratiche. Siccome avevo bisogno di lavorare ho fatto la badante ma nel frattempo ho studiato come oss. E meno male che ho avuto quel paracadute perchè non sono riuscita ad ottenere tutt’oggi una documentazione valida del corso fatto a casa mia.
Sono nata vicino Punta Arenas e nel 2008 sono arrivata in Italia.
Nella mia città ero infermiera di sala operatoria.
Oggi però sono oss e sono contenta se non fosse che tra tanti colleghi ci sono delle capre ignoranti. Io ho attraversato l’oceano per prendere ordini anche da capre. La cosa mi rattrista. Penso che gli infermieri, medici e oss italiani siano molto bravi ma che talvolta qualcuno creda di essere professore e invece sa molto poco sia del lavoro che della vita tra colleghi.
Questo è quel che penso.
Vi leggo spesso
Patricia Contreras

1 COMMENT

Comments are closed.