OSS punto di riferimento per l’assistenza, ma senza formazione non ha futuro!

OSS punto di riferimento per l'assistenza, ma senza formazione non ha futuro!
OSS punto di riferimento per l'assistenza, ma senza formazione non ha futuro!

Buonasera Direttore,

sono Cinzia Rosa e sono OSS a domicilio (SAD), concordo con l’infermiere Andrea nell’affermare che l’Operatore Socio Sanitario sta diventando sempre più importante nella relazione d’aiuto, nel bisogno di una famiglia o di un membro di una famiglia, in unaequipe. E’ altrettanto importante la formazione dell’operatore, che dovrebbe essere al passo con i tempi.

Ad esempio gli aggiornamenti obbligatori e certificati; io da quando lavoro nel Servizio a Domicilio (SAD) come dipendente di una cooperativa, non ho mai fatto aggiornamenti, anzi solo uno in 4 anni sull’Alzheimer.

Gli aggiornamenti sono importanti, ma per farli dovrei pagarmeli e chiedere permessi che difficilmente danno tanto facilmente. Gli aggiornamenti dovrebbero essere un obbligo, come dicevo, soprattutto in questo lavoro, possibilmente senza pagare. E in tutta sincerità dovrebbe essere o l’azienda (nel mio caso la cooperativa) ad organizzarli.

Grazie, continuate così, siete i miglior!

Cinzia Rosa – OSS

* * *

Grazie Cinzia,

siamo d’accordo con te che gli OSS sono importanti nella pratica assistenziale e che hanno bisogno di una formazione continuativa e certificata post-base. Continua a seguirci.

Francesca Ricci, Redattore Assocarenews.it 

Potrebbe interessarti...