histats.com

Oss costretti a somministrare la terapia: l’Azienda giura che l’ULSS è d’accordo!

Oss costretti a somministrare la terapia: l’Azienda giura che l’ULSS è d’accordo!
Oss costretti a somministrare la terapia: l'Azienda giura che l'ULSS è d'accordo!

Carissimo Direttore di AssoCareNews.it,

buonasera, sono Luciana e sono una Oss. Lavoro in un centro diurno per disabili. Io e miei colleghi somministriamo farmaci perché non ci sono gli Infermieri. Mi è stato detto che hanno una autorizzazione da parte dell’Azienda sanitaria (una Ulss veneta) e che noi Operatori Socio Sanitari possiamo somministrare farmaci.

Ho chiesto alla responsabile farmaci di poterla vedere, ma ad oggi, con varie scuse, non mi è stata mai mostrata. Sinceramente non sto lavorando in serenità, vorrei sapere se si può somministrare con un autorizzazione da parte dell’Ulss. Anche se so che assolutamente non possiamo noi Oss somministrare farmaci. Purtroppo è una realtà in molte strutture.

Vi ringrazio e attendo una risposta in merito.

Luciana, OSS

* * *

Carissima Luciana

sappiamo che con il nostro servizio sulla somministrazione dei farmaci da parte degli OSS a pazienti non auto-sufficienti, parzialmente sufficienti o totalmente sufficienti abbiamo sollevato un vespaio e finalmente scoperchiato una pentola che bolliva da fin troppo tempo senza che nessuno se ne accorgesse. Capiamo la sua non tranquillità a lavorare nelle condizioni in cui ci ha raccontato e capiamo quali sono le sue paure, tutte giustificate. Come quotidiano sanitario non possiamo che darvi sempre e comunque il solito consiglio: scriva alla Direzione della sua azienda chiedendo risposte per iscritto (che arriveranno mai perché non possono risponderle, visto che sta commettendo continue illegittimità), basta anche una mail, ma per sicurezza andrebbe bene una PEC; poi informi l’Ordine degli Infermieri della sua provincia (lo trova su Google) e infine comunichi ai Carabinieri del Nucleo Anti-Sofisticazione (NAS) della sua provincia. Se la minacciano di licenziamento ci rifletta: meglio perdere il lavoro o rischiare di far male ai suoi assistiti e rischiare l’omicidio o il tentato omicidio? Decida lei. Ci tenga informata sui fatti.

Angelo Riky Del Vecchio, Direttore AssoCareNews.it

Redazione

Servizio Redazionale.

© 2019-2020 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2019 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Bologna.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Giulia De Francesco, Giovanni Maria Scupola, Ivan Santoro, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Emilia Romagna: Viale Spadolini, 13 – Ravenna – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394