histats.com

Oss costretti a somministrare terapia ai pazienti: operatori e familiari preoccupati.

Oss costretti a somministrare terapia ai pazienti: operatori e familiari preoccupati.
Oss costretti a dare terapia ai pazienti a Trento: operatori e familiari preoccupati.

Accade in una azienda sanitaria pubblica in assenza degli Infermieri

Il nostro servizio dal titolo “Oss, vietata somministrazione terapia: si rischia la galera. Pene anche per l’Infermiere” ha sollevato un putiferio in tutte le strutture sanitarie publiche e private che continuano ad utilizzare gli Operatori Socio Sanitari per la somministrazione di terapia farmacologica ai pazienti anche in assenza degli Infermieri. Tante le e-mail e i messaggi dall’APP di AssoCareNews.it che parlano di forte preoccupazione.

L’ultima in ordine di tempo arriva dalla Azienda Provinciale Servizi alla Persona Civica di Trento (APSP), dove gli OSS continuano custodire e poi a somministrare la terapia agli ospiti della struttura anche in assenza del personale infermieristico.

La denuncia, di natura anonima, giunge da alcune presunte OSS della struttura che, a quanto pare, sarebbero costrette a far assumere i farmaci ad ospiti collaboranti e non collaboranti. Come giornale abbiamo provato a capire se la notizie corrisponde al vero o meno, ma ci è stata negata la possibilità di indagare in merito. Per cui diamo tutto in forse.

Una segnalazione arrivata ieri sera tramite la nostra APP dice letteralmente: “Buongiorno sono Agata (nome fittizio ndr) e sono Oss presso APSP in provincia di Trento; il nostro Direttore ha voluto cambiare l’organizzazione del lavoro, per mancanza di copertura di Infermieri, quindi a noi ci ha messo a fare l’aiuto nell’assunzione delle terapie, perché l’IP (l’Infermiera – ndr) non arriva da sola perché si deve occupare di 2 piani; so che non lo possiamo fare, quindi cosa fare? La diamo perché imposta dal nostro Direttore o non la diamo???”.

Abbiamo spedito poco fa una missiva alla direzione dell’APSP con cui speriamo si possa fare chiarezza sull’argomento. Nel frattempo invitiamo gli Infermieri operanti nella struttura a tutelarsi chiedendo lumi all’OPI di Trento. La stessa cosa chiediamo di fare agli OSS, ma rivolgendosi ad un legale o a quei sindacati che conoscono bene la normativa in materia.

Continueremo a tenervi informati sull’argomento. Intanto se volete potete segnalarci altri casi scrivendo a redazione@assocarenews.it

Redazione

Servizio Redazionale.

© 2019-2020 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2019 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Bologna.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Giulia De Francesco, Giovanni Maria Scupola, Ivan Santoro, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Emilia Romagna: Viale Spadolini, 13 – Ravenna – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394