histats.com
martedì, Gennaio 25, 2022
HomeInfermieriNicola, Infermiere: "vendo un rene per tornare a casa, sono idoneo alla...

Nicola, Infermiere: “vendo un rene per tornare a casa, sono idoneo alla mobilità ma la ASL non mi chiama”.

Pubblicità

La lettera di Nicola, Infermiere, ci lascia sbigottiti: “sono disposto a vendere un rene per tornare in Puglia, un collega mi ha chiesto 20.000 euro per cambio alla pari e per tornare nella mia Foggia”.

Carissimo Direttore di AssoCareNews.it,

mi chiamo Nicola (nome di fantasia) e sono in graduatoria nella Mobilità extra-regionale Infermieri Puglia. Qualche giorno fa navigando nei gruppi Facebook che parlano di concorso e mobilità mi sono imbattuto in un collega che lavora agli Ospedali Riuniti di Foggia, che mi ha proposto un cambio alla pari per trasferirsi in Veneto. In cambio, però, per sue esigenze personali, mi ha chiesto 20.000 euro.

All’inizio pensavo scherzasse, in realtà diceva sul serio. E’ in una situazione economica disastrosa e ha immediatamente bisogno di quella cifra.

Io però quei 20.000 euro non ce li ho, anche perché pago un mutuo e ho la mia famiglia che vive sul Gargano, pago un affitto costoso e devo anche sopravvivere.

Ecco perché ho deciso di lanciare un messaggio provocatorio: vendo un rene a 20.000 euro per trasferirmi in Puglia e stare con la mia famiglia, mia moglie e i miei tre pargoli.

Qui in Veneto per sopravvivere e risparmiare il più possibile per mandare soldi a casa faccio sacrifici enormi. Non esco da due anni, scendo a casa ogni due mesi e mangio spesso pane e cipolla per risparmiare (e non lo dico per dire).

Ora c’è questa possibilità, come dicevo ho già un mutuo alle spalle e la banca non mi fa prestiti, nemmeno le finanziarie.

Allora non mi resta che vendere un mio organo. Penso che un rene di un Infermiere che ha voglia di tornare a casa dopo anni di esilio forzato valga almeno 20.000 euro. Il fegato non lo vengo, è troppo stressato da un’attività professionale sempre meno appagante e sempre più umiliante.

La saluto Direttore, lei mi conosce da anni e sa quanto ho bisogno di tornare a casa e di finirla con questa prigionia.

Nicola, Infermiere che vende un rene

PS = Ho letto il vostro servizio su Lopalco: probabilmente non ha gli occhiali giusti per leggere la delibera di ufficializzazione della graduatoria di Mobilità extra-regionale già citata. Se avanza qualcosa dai 20.000 euro sono disposto a mandarlo da un buon oculista delle mie parti. Spero ci vada e che dia la possibilità a tanti di noi di tornare finalmente nella cara amata e dolce Puglia.

Leggi anche:

Movimento Mobilità Infermieri Puglia risponde all’assessore Lopalco: “carissimo ci sono ben 2000 colleghi pronti a scendere domattina in regione”.

Redazione AssoCareNews.it
Redazione di AssoCareNews.it
RELATED ARTICLES

9 Commenti

Comments are closed.

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394