Pubblicità

Lidia Macavei, OSS straniera in Italia ci scrive: “a volte noi Operatori Socio Sanitari non abbiamo nemmeno la terza media, altro che maturità o università”.

Carissimo Direttore di AssoCareNews.it,

scrivo per sostenere un articolo che mi ha colpito molto (LINK). E scrivo a Maria: hai ragione,ma come si fa ad apprezzare tutto ciò che alcuni degli OSS hanno accumulato lungo il percorso lavorativo?

La maggioranza tra di noi Operatori Socio Sanitari sono stranieri e lavorano a volte anche senza la terza media, solamente perché abbiamo fatto un corso a pagamento  dove nessuno mai a chiesto un diploma o magari il minimo di quello che abbiamo studiato nella nostra vita?

Non voglio una risposta, voglio che tutti gli OSS riflettano su quello che sta accadendo attorno alla nostra professione, che tale non è.

Livia Macavei, Operatrice Socio Sanitaria

Leggi anche:

Maria, OSS: “ho 34 attestati e un diploma di maturità, ma nessuno ne tiene conto, rimarremo per sempre ignoranti per le dirigenze”.