Infermiere contro sindacati sul caso L’Uliveto: liberi professionisti, non precari!

Infermiere rispondono ai sindacati!
Infermiere rispondono ai sindacati!

L’Uliveto: infermiere contro i sindacati

Tre infermiere rispondono a CGIL e CISL sul caso L’Uliveto: la lettera arriva a rinforzo della prima risposta ufficiale da parte della Cooperativa Libera. Una storia vera che si intreccia con persone vere.

Caro Direttore, Caro Lettore, Cari sindacati,

Tre giovani infermiere disorganizzate decidono oggi di ritrovarsi e spiegarvi chi sono davvero.

Lo Studio Auxilium nasce nel 1995 ed è “una squadra con delle regole: correttezza, chiarezza, lealtà e aiuto reciproco”.

Tutto ciò collima chiaramente con il profilo professionale dell’infermiere , che all’interno del nostro team, si configura come un LIBERO PROFESSIONISTA ASSOCIATO e vorremmo urlare a gran voce BEN ORGANIZZATO. Abbiamo scelto una forma contrattuale che contrattuale non è, abbiamo scelto di essere liberi di decidere per la nostra vita lavorativa, liberi di confrontarci tra di noi e di crescere, esprimendo noi stessi all’interno della nostra organizzazione. Ci siamo dotati di una struttura a rete per garantire i massimi livelli di efficacia ed efficienza nell’erogazione dell’assistenza. L’assistenza, la più bella delle arti belle, al cui centro c’è la persona. Ed è in questo contesto che la decennale esperienza all’interno di Uliveto (già, gli infermieri disorganizzati e contrattualmente vessati sono lì da 10 anni) assume per tutti noi un valore aggiunto. Il nostro progetto è costruire un futuro a dimensione tutta infermieristica, nuova, moderna, in cui la persona non è solo una patologia o una disabilità, ma il portatore di potenzialità residue, che vanno accresciute e coltivate, dove all’interno dell’orizzonte delle possibilità si apre la prospettiva della restituzione della dignità della persona,qualunque sia la sua condizione.

Vogliamo rimarcare che, con questo comunicato ,la dignità che è per noi è un concetto cardine ci è stata strappata, vogliamo ricordare che un libero professionista NON è UN PRECARIO, ma un esercente la professione sanitaria che ha scelto un regime libero professionale. Noi lo abbiamo scelto nella forma associata, che ci garantisce una organizzazione del lavoro ad hoc, tramite una rete di coordinamento e direzione che negli anni si è sempre più evoluta, facendo del nostro Studio un riferimento regionale e nazionale per i servizi sanitari integrati.

Troppo spesso viene sottovalutata la potenza dei mass media e l’impatto che essi potrebbero avere sulla popolazione. Quando si trattano certe tematiche e si fanno illazioni che minano la credibilità , la trasparenza e l’affidabilità di una SQUADRA  di professionisti,  prima di parlare, e di scrivere, bisognerebbe confrontarsi con la realtà. Ricordatevi, lettori, che noi non torneremo indietro, ciò che abbiamo conquistato con L’Uliveto è un prezioso traguardo per noi e per la professione infermieristica, troppo spesso ancora associata ad una posizione di subordinazione senza autonomia.

Noi, infermieri LIBERI ASSOCIATI dello Studio Auxilium torneremo indietro solo per prendere la rincorsa.

Maria Pia Benvenuti Infermiera Libero Professionista associata dal 22 Gennaio 2016

Caterina Torcini Infermiera Libero Professionista associata dal 14 Dicembre 2017

Marina Tiberti Infermiera Libero Professionista associata dal 1 Gennaio 2012

Potrebbe interessarti...