oss ota assunti covid eugenio
Pubblicità

Eugenio, Operatore Socio Sanitario: Coordinatore ha disposto che noi OSS possiamo fronteggiare il paziente con doppia mascherina chirurgica. Infermieri e Medici invece hanno FFP2 garantita.

Eugenio P*, OSS, denuncia un fatto grave e illegale: dopo diversi episodi di carenza di presidi, il coordinatore di struttura ha disposto che gli oss potranno mettere doppia mascherina chirurgica invece che l’FFP2.

“Cara AssoCareNews.it,

vi scrivo qualcosa di illegale e grave.

Mi chiamo Eugenio C*, operatore socio sanitario lucano. Lavoro in rsa.

Anche se sono tanti mesi di emergenza, ancora arrivano momenti che mancano le maschere ffp2.

Stiamo magari quattro giorni senza e poi rientrano.

Purtroppo si è verificato diverse volte e ci siamo rivolti ai sindacati che hanno protestato.

La direzione allora ha avuto un’idea geniale e ci ha dichiarato sacrificabili.

In pratica il coordinatore (che non è un infermiere secondo noi) ci ha detto che su sua idea gli oss potranno mettere doppia mascherina chirurgica in caso di contatto con un ospite non positivo accertato.

Questo quando scarseggiano le ffp2, per non lasciare medici e infermieri senza.

Oltre che essere contro le leggi sulla protezione del lavoratore, noi non sappiamo se uno è positivo per almeno 36-48 ore da quando ci accorgiamo dei sintomi a quando abbiamo il risultato refertato del tampone.

Abbiamo contestato la decisione e stiamo mettendo i sindacati di nuovo in mezzo ma la situazione è assurda in Italia i diritti sono scritti ma non valgono niente.

Siete interessanti, vi leggiamo tutti i miei colleghi e la famiglia.

Eugenio P*“.

1 COMMENT

Comments are closed.