ape
Pubblicità

La lettera di un lettore OSS è raccapricciante. Confessa che a volte gli è stato proposto di eseguire ECG, reperire accessi venosi e impiantare cateteri vescicali; ma non lo ha mai fatto perché glielo vieta la legge.

Egr. Direttore di AssoCareNews.it,

mi permetto di scrivervi una mia opinione del tutto personale. Giusto che questo allievo OSS sia stato sollevato dall’incarico, ma questo perché siamo in Italia. Mi chiamo Erry (nome di fantasia), sono OSS da alcuni anni lavoro in ambulanza come Autista Soccorritore come Operatore Socio Sanitario. Dopo moltissimi Corsi tra cui quello da istruttore di BLSD, non trovo giusto che solo in Italia siamo denigrati. Farò un raffronto con ciò che accade in Svizzera.

Prima ci dicono che noi nasciamo come supporto all’Infermiere, poi nelle strutture nn si fà nulla tranne l’igiene personale. In ambulanza con il mio Infermiere potrei fare di tutto, ma so che vado contro una legge inutile e senza senso. Si senza senso, questo perché in Italia sarei accusato di abuso di professione, mentre in Svizzera (cantone Italiano, Tedesco e Francese) l’OSS dopo un corso di tre anni è autorizzato ad effettuare per protocollo prelievi ematici, fare stick glicemici, mettere su fisiologiche (ovviamente senza farmaco), rilevare parametri vitali, fare cateterismo e togliere punti di sutura.

Questo lavorando in Emergenza ovviamente potrei farlo, anche se in Italia non si può; ma io mi chiedo come sia possibile che nel nostro Paese ti denunciano per abuso di professione? Se si salva una vita tutto è lecito. Ovviamente in questo caso no, perché è stato fatto a discapito di un paziente e per una scommessa.

E’ ora che l’Italia ci riconosca la figura di Operatore Socio Sanitario come il vecchio Infermiere generico, quindi il Governo si svegli, altrimenti noi OSS saremo sempre e solo chiamati per pulire sederi.

L’Operatore Socio Sanitario non è solo questo, ma evidentemente in Italia lo vogliono così ed è sbagliato.

Lavoro in ambulanza in Italia, ma faccio come se fossi in Svizzera per salvare una vita lo si fa. Se un giorno mi diranno “ma te non puoi prendere accessi venosi e fare fisiologiche”, io gli dirò che spero avvenga prima o poi ciò che avviene in Svizzera, ovvero che gli OSS faranno anche in Italia gli ECG.

Un saluto.

Erry, OSS

Leggi anche:

OSS: ecco chi è e cosa fa l’Operatore Socio Sanitario.

Catetere Vescicale: il posizionamento. Tra manovre infermieristiche e apporto dell’OSS.

OSS inserisce catetere vescicale in sala operatoria. Richiamati Medici e Infermieri.

Allievo OSS esegue prelievo ematico. Denunciato, era già stato Studente Infermiere, ma non si era mai laureato.

1 COMMENT

Comments are closed.