Pubblicità

Danila (lettrice): “il licenziamento dell’OSS perché disabile? E’ giusto quando l’Operatore non può garantire la mobilizzazione dei pazienti”.

Carissimo Direttore di AssoCareNews.it,

purtroppo la mansione dell’Operatore Socio Sanitario prevede la mobilizzazione dei pazienti e con una problematica certificata alla spalla si metterebbe a rischio l’incolumità del paziente, spesso a sua volta disabile. Per cui tali manovre sarebbero a rischio.

OSS disabile licenziata da azienda pubblica perché non idonea alla mansione. Ha deformazione alla spalla.

Potrebbe fare un corso Super OSS che la renderebbe utile come appoggio all’infermiere, ma è a discrezione dell’azienda.

Dispiace immensamente, ma se i disabili assunti non sono idonei alle mansioni che dovrebbero svolgere, non è nemmeno giusto che a rimetterci siano i pazienti e gli altri colleghi a cui toccherebbe doppio lavoro.

Danila Di Murro, lettrice