histats.com
lunedì, Agosto 2, 2021
Pubblicità
HomeInfermieriAngela, Infermiera incinta: Violenza ostetrica è realtà, singole mele marce ma che...

Angela, Infermiera incinta: Violenza ostetrica è realtà, singole mele marce ma che non devono essere ignorate.

Angela, Infermiera incinta: La violenza ostetrica è realtà. Sono certamente delle singole mele marce ma non devono essere ignorate!

Angela, Infermiera incinta, ci racconta la propria esperienza verso la violenza ostetrica. Un fenomeno sotto le luci dei riflettori.

“Gentile AssoCareNews.it,

con questa vorrei raccontare la mia realtà riguardo la violenza ostetrica, argomento di cui anche voi avete parlato in questi giorni (leggi articolo: Chiara, facile gridare al lupo.).

Sono una donna in stato di gravidanza e un infermiera, che si è confrontata come una semplice cittadina con il sistema sanitario nazionale in un momento delicato della propria vita, quello della gestazione.

Durante tutto il mio percorso di studi mi hanno sempre sottolineato quanto fosse importante la comunicazione con il paziente, di quanto fosse importante l’empatia e di come ci si dovrebbe porre con le persone che assistiamo.

Sono sicura che o stesso concetto sia stato insegnato anche alle ostetriche con cui io mi sono interfacciata, che però non hanno saputo a mio avviso assimilarlo e metterlo in campo.

La mia gravidanza per fortuna è regolare, senza problemi importanti, almeno fino a qui.

Nonostante ciò ad ogni visita ostetrica mi sento aggredita se aumento di mezzo chilo in più, oppure se qualcosa non è perfettamente in accordo tra il mio pensiero (ispirato dall’essere professionista) ed il loro.

Una figura che in questo momento mi dovrebbe sostenere, produce esattamente il risultato opposto.

Capisco che il loro ruolo sia quello che far sì che la gravidanza abbia un decorso quanto più standardizzato, però non è fisiologicamente possibile, dato anche che ogni persona ha un modo psicofisico diverso di interagire in questa situazione.

Vi scrivo questa lettera in quanto sono molto rammaricata, a ogni visita arrivo sempre con il nodo in gola.

Come se dovessi giustificare di fronte a una giuria il perché del decorso della mia gravidanza, il perché abbia soddisfatto una voglia gravidica in più e il perché non riesca a prendere “solo” 1 kilo di peso al mese.

Spero vivamente che non tutte le donne incinta si trovino di fronte dei professionisti del genere, perché sono sicura che ce ne sono altrettanti professionisti degni di essere chiamati.

Sono infatti sicura che si trattino di poche mele marce ma che non devono essere ignorate.

Angela”.

Comitato di Redazione
Servizio Redazionale.
RELATED ARTICLES

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394