infermiere andrea coronavirus bollettino
Pubblicità

Andrea, Infermiere di terapia intensiva: Basta buffonate! Le mezze misure ci hanno portato a tenere i box pieni per mesi e mesi. Ci vuole un lockdown reale e totale subito!

Andrea è un infermiere di terapia intensiva stanco dopo mesi e mesi di assistenza complessa verso i suoi assistiti.

La sua idea non entra nella politica ma si fa forte di una visione sanitaria vista dall’interno degli effetti dei DPCM.

Ecco la sua versione e opinione.

“Gentile Redazione di AssoCareNews.it,

vi scrivo a seguito di un mio post molto condiviso, dove chiedevo a gran voce al Governo di prendere in mano la situazione.

Lavoro in terapia intensiva, ora covid da 10 mesi meno qualche settimana.

Siamo stanchi, non ce la facciamo più. Siamo esausti. Siamo demotivati. Siamo sporchi e affranti, sudati fradici. Siamo anche coraggiosi, orgogliosi e non molliamo, nonostante l’umore. Neanche di un centimetro.

A fine turno torni a casa e vedi la gente ammassata fuori dai tabaccai, vedi la gente sui social che va a giro per seconde case. Vedi quelli che girano per fare due passi, vedi i supermercati pieni da fare a botte per un filone di pane.

Ma ci prendono forse in giro? Tante volte leggo di colleghi che imprecano contro la gente per strada o nei negozi. Ma il vero problema penso che siano questi DPCM che dicono tutto e niente. Il lockdown deve esserci, ormai abbiamo provato tutti i colori e tutte le combinazioni di restrizioni/libertà.

Non funziona niente, funziona solo l’isolamento.

Mi dispiace anche a me ma è giunto il momento che il Governo faccia almeno finta di avere i contributi e disponga.

Sennò dureremo tanti altri mesi a fare mezze restrizioni ma reparti pieni.

Grazie dell’attenzione,

Andrea“.

2 COMMENTS

Comments are closed.