Pubblicità

Perché fa così paura AssoCareNews.it ad alcuni Dirigenti e Presidenti di Ordini Infermieristici? Forse perché fa informazione libera, irriverente e soprattutto senza padroni, dando spazio alla base della professione.

In Italia, per fortuna, vige ancora il cosiddetto diritto di cronaca e la libertà di stampa è sancita dalla Costituzione. L’art. 21 dice espressamente che “tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure“. Non sembrano essere d’accordo alcuni Dirigenti Infermieri e alcuni Presidenti di OPI che continuano a volerci mettere il bavaglio.

Gli Infermieri, alcuni di loro a dire il vero, non sono pronti per la stampa libera e democratica.

Noi non non abbiamo paura e alle querele o alle minacce di denunce rispondiamo con i fatti, raccontando le storie, anche quelle scomode, e mostrando quelle che a nostro parere restano delle irregolarità, soprattutto dal punto di vista morale e professionale.

Detrattori troppo nervosi.

Non ce ne vogliano i nostri detrattori, coloro che al confronto preferiscono l’offesa o le minacce, le denunce e le diffide, approfittando spesso della loro posizione di potere (seppur temporanea, che prima o poi volgerà al termine). A questi soggetti diciamo grazie, perché dal loro nervosismo si capisce bene che stiamo scrivendo cose vere. La verità, purtroppo per alcuni, fortunatamente per altri, fa sempre male.

Non ci fermiamo.

Carissimi lettori noi andremo avanti e affronteremo se necessario le battaglie anche in tribunale, ma solo per difenderci, convinti più che mai di aver ragione, dando mandato ai nostri legali di perseguire questi “poveri” colleghi.

Abbiamo la testa dura, ma soprattutto abbiamo a cuore il futuro della professione, quella che attraverso l’onestà e l’abnegazione sta facendo grande l’Infermieristica italiana.

Ci riposiamo anche noi per le festività.

Per un paio di settimane pubblicheremo un po’ meno, perché abbiamo bisogno anche noi di riposarci e di rifocillarci per ripartire più carichi di prima. Continuate però a seguirci. Dopo le festività natalizie e di capodanno ne vedrete e leggerete delle belle. Stay tuned.

Un abbraccio a tutti voi lettori, oltre 10.000.000 di visitatori solo nel 2019!