histats.com

Coronavirus. L’Italia paga terribilmente i tagli di Medici, Infermieri, OSS e Professioni Sanitarie.

Coronavirus. L’Italia paga terribilmente i tagli di Medici, Infermieri, OSS e Professioni Sanitarie.

Emergenza Coronavirus. Oggi Medici, Infermieri, OSS e Professioni Sanitarie sono diventati indispensabili e ci si accorge che ne servono urgentemente almeno 20.000 (già 4500 si sono infettati, qualcuno è anche morto). Oggi siamo eroi, ieri ci ignoravano!

L’Emergenza Coronavirus, diventata disastrosa, fa emergere ora prepotentemente i tagli inflitti senza “cuore” dalla politica alla sanità italiana. La mancanza di Medici, Infermieri, OSS e Professioni Sanitarie si avverte in maniera paurosa, tant’è che è stata decretate e con massima urgenza l’assunzione di migliaia di operatori in tutte le regioni. Ben 4500 professionisti sanitari e socio-sanitari si sono infettati, decine di loro sono morti per Covid-19.

Da tempo le Federazioni ordinistiche, i sindacati e le associazioni di categoria gridavano la mancanza di personale sanitario e socio-sanitarie. La politica e i Governi che si sono susseguiti negli ultimi 10 anni (soprattutto quelli di centrosinistra o cosiddetti tecnici) hanno continuato a tagliare personale, a pensionare quelli più anziani senza mai sostituirli realmente, fino a giungere alle carenze organiche attuali.

Oggi Medici, Infermieri, OSS ed esponenti delle Professioni Sanitarie, non esclusi gli Infermieri Pediatrici e le Ostetriche, sono eroi indefessi, Angeli scesi dal cielo. Fino a 15 giorni fa nessuno prendeva seriamente in considerazione la categoria sanitaria. Ora ci si è accorti che, vista l’assenza ormai cronica di personale, si è reso necessario assumere, i soldi per farlo si sono trovati, le Leggi in vigore sono state bypassate, il Cittadino è di nuovo al centro dell’interesse collettivo.

Oggi i primi ad ammalarsi di Covid-19 sono proprio quegli operatori sanitari finora bistrattati. Oggi li si rivaluta improvvisamente. Meglio tardi che mai.

Finita l’emergenza, però, ci si dovrà per forza fermare e ripensare a tutto il management del Sistema Sanitario Nazionale, non dimenticando gli stipendi da fame di chi oggi con eroismo continua a stare, nonostante tutto, in prima linea.

Come quotidiano sanitario continueremo a batterci in tale direzione: più assunzioni, maggiori stipendi… e non solo in periodi di emergenza!

Leggi anche:

Coronavirus: ecco il nostro Speciale. Tutti i giorni le ultime novità dal fronte del COVID-19.

 

DPI Coronavirus: quali sono quelli giusti per proteggere sè e gli altri?

Coronavirus. Vademecum per il corretto utilizzo delle mascherine. Quelle con valvola possono infettare.

Coronavirus. Numero dei decessi, dei nuovi contagi e delle guarigioni regione per regione.

Dott. Angelo Riky Del Vecchio

Dott. Angelo Riky Del Vecchio

Nato in Puglia, vive e lavora in Emilia Romagna, Giornalista, Infermiere e Scrittore. Già direttore responsabile di Nurse24.it, attuale direttore responsabile del quotidiano sanitario nazionale AssoCareNews.it. Ha al suo attivo oltre 15.000 articoli pubblicati su varie testate e 18 volumi editi in cartaceo e in digitale.

© 2019-2020 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2019 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Bologna.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Giulia De Francesco, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Giovanni Maria Scupola, Ivan Santoro, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Emilia Romagna: Viale Spadolini, 13 – Ravenna – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: