Caduta Ponte Morandi: ad un mese dalla strage Infermieri di nuovo in prima linea

Caduta Ponte Morandi: ad un mese dalla strage Infermieri di nuovo in prima linea.
Caduta Ponte Morandi: ad un mese dalla strage Infermieri di nuovo in prima linea.

E’ passato un mese esatto dalla caduta del Ponte Morandi e da quella che ormai è entrata nella storia come la “Strage di Genova“. La Regione Liguria, con il testa il governatore Giovanni Toti, ha voluto organizzare ero oggi una giornata commemorativa sull’accaduto invitando tutti i protagonisti del soccorso: Infermieri, Vigili del Fuoco, Forze dell’Ordine, Volontari e Soccorritori di professione.

L’appuntamento, che ha visto la partecipazione del primo ministro Giuseppe Conte, ha avuto luogo oggi nella centralissima Piazza De Ferrari a Genova, proprio di fronte alla sede regionale. All’iniziativa ha preso parte anche l’Ordine degli Infermieri del capoluogo e di tutti gli Opi del territorio ligure, che per l’occasione sono stati rappresentati dalla collega Federica Putzu.

L’evento commemorativo è stato insistentemente voluto, oltre che dalla Regione, dal Comuni Metropolitano e dall’assessorato regionale alla salute e sicurezza Sonia Viale.

Putzu, collega dell’ASL n.3 genovese e membro dell’OPI, ha partecipato alle celebrazioni in divisa da Infermiera. E’ stata l’attestazione e la vicinanza delle istituzioni alla professione infermieristica per l’impegno, la dedizione e la generosità profusa in occasione del tragico evento di un mese fa e dei giorni a seguire.

Anche la redazione e il direttore di AssoCareNews.it esprimono la propria solidarietà ai familiari delle vittime del crollo e agli sfollati. Inoltre, il nostro giornale si dice soddisfatto della decisione della Regione Liguria di premiare chi tutti i giorni si occupa di gestire pazienti sempre più complessi, in emergenza/urgenza e nella cronicità: viva gli Infermieri Italiani!

Potrebbe interessarti...