histats.com

Infermieri, OSS e Professionisti Sanitari: incentivi per ricevere mazzate

Infermieri, OSS e Professionisti Sanitari: incentivi per ricevere mazzate
Più soldi in cambio di sicurezza: la proposta sindacale

Incentivi economici a fronte di aggressioni

Infermieri, Oss e Professionisti Sanitari: incentivi economici sullo stipendio in cambio della propria sicurezza. La richiesta dell’indennità di rischio da parte di un’organizzazione sindacale giustificherebbe quindi le enormi falle nel sistema sicurezza che ogni giorno mettono a repentaglio incolumità, salute e professionalità di migliaia di professionisti della salute?

L’idea sembra folle ma è stata realmente avanzata: barattare sicurezza per denari. E’ davvero questa la proposta della UIL per l’Azienda Toscana Nord Ovest. Nel comunicato diffuso a mezzo stampa e a firma del segretario Uil Fpl di Massa Carrara, Claudio Salvadori, si legge infatti testualmente:

“Dall’apertura del nuovo ospedale abbiamo avuto braccia rotte, contusioni e infortuni di vario tipo ma l’azienda ha preso sempre tutto sottogamba. Per questo chiediamo con forza alla dirigenza Asl di sedersi al tavolo con le organizzazioni sindacali per discutere l’assegnazione dell’indennità di rischio a questi operatori che svolgono attività pericolose, come avviene in altre province della Toscana”. 

Il comunicato arriva a seguito dell’ennesimo episodio di aggressione, stavolta verificatosi presso il reparto di psichiatria del Nuovo Ospedale delle Apuane. Mentre quindi in tutta Italia si chiedono misure di sicurezza e riorganizzazione anche logistica dei servizi al fine di tutelare i lavoratori, la proposta di mercificare la sicurezza e renderne un bene rimborsabile a livello economico.

Lo stesso segretario cerca però di giustificare la richiesta ipotizzando che questa incentiverebbe le organizzazioni aziendali a procedere verso la messa in sicurezza dei lavoratori. Peccato che i fatti dimostrino come le aziende sanitarie preferiscano una spesa ridotta e costante piuttosto che la realizzazione di costose ristrutturazioni o attuazioni risolutive.

L’amarezza resta per un popolo professionale che non ha la forza di pretendere sicurezza ma scende a patti nel farsela quantificare e rimborsare.

Redazione

Servizio Redazionale.

© 2019-2020 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2019 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Bologna.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Giulia De Francesco, Giovanni Maria Scupola, Ivan Santoro, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Emilia Romagna: Viale Spadolini, 13 – Ravenna – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394