Presunte Infermiere legano paziente e vanno a letto: condannate a 6 mesi ciascuno

Infermiere del Torregalli di Firenze condannate a 6 mesi ciascuno per omessa vigilanza e per violenza nei confronti di un paziente.
Infermiere del Torregalli di Firenze condannate a 6 mesi ciascuno per omessa vigilanza e per violenza nei confronti di un paziente.

Tre presunte Infermiere sono state condannate ciascuna a 6 mesi di reclusione (pena sospesa per la condizionale). L’accusa era pesante: durante il turno di notte, dopo aver legato un paziente e azzerato gli allarmi dei monitor di controllo parametrico, le tre colleghe si erano messe a riposare, sdraiate su giacigli di fortuna, in una stanza al buio.

I fatti risalgono all’ottobre del 2011. Location uno dei tanti reparti dell’Ospedale “Torregalli” di Firenze. Due le denunce presentate da parenti di pazienti ai Carabinieri toscani. 

E’ stato provato che le tre presunte Infermiere, durante il turno, si sono messe a riposare contemporaneamente su altrettanti materassini. Per fare ciò avevano disattivato i monitor di 4 pazienti e addirittura ne avevano legato uno. 

Non è stato possibile capire chi delle tre ha contenuto coattivamente l’assistito, ma l’indomani mattina sono comunque scattate i reclami alla direzione sanitaria e a quella infermieristica, oltre alla su citata denuncia all’Arma.

Alcuni parenti si sono costituiti parte civile e chiederanno danni economici per quanto accaduto. Le tre presunte colleghe, la cui pena di sei mesi è stata sospesa perché incensurate, dovranno vedersela ora con la giustizia civile. Gli Ordini Provinciali Infermieristici di competenza sono chiamati a verificare se sono o meno professioniste iscritte all’albo e in caso affermativo ad impartire un ulteriore provvedimento nell’ambito professionale. Già disposti i dovuti richiami, le sanzioni e i provvedimenti disciplinari del caso da parte della dirigenza del Torregalli.

Potrebbe interessarti...