Musica, danza, cucina e sport: a Foggia torna la Festa dei Popoli.

Dopo 4 anni, appuntamento in corso Vittorio Emanuele domenica 13 ottobre. Nel capoluogo danno torna la Festa dei Popoli.

Musica, danza, cucina, sport, cinema: sono solo alcuni degli ingredienti che arricchiranno la tavola della Festa dei popoli. Un appuntamento che torna a Foggia dopo quattro anni e domenica 13 ottobre, per l’intera giornata, animerà corso Vittorio Emanuele.

IL MESE MISSIONARIO. La festa, però, vivrà un momento preliminare già sabato 12 ottobre: in occasione del Mese Missionario, in Piazza De Sanctis (la piazza antistante la cattedrale di Foggia), nel primo pomeriggio sarà organizzato dal Centro Missionario e Migrantes Foggia-Bovino, un ‘Aperitivo con il missionario’, con evangelizzazione di strada e un momento di preghiera interreligioso.

LUDOBUS. Domenica 13 ottobre, la vera e propria Festa dei popoli, promossa da Solidaunia e Fratelli della Stazione insieme a varie associazioni del territorio. Si parte alle 10 con l’animazione firmata Ludobus, dedicato ai bambini dai 3 anni in su, con giochi realizzati in legno e materiali di riciclo, un’attività che nasce dal progetto di animazione territoriale dell’Associazione Comunità Emmaus, con il supporto di educatori e volontari, delle Formiche Coraggiose.

IL LIBRO. Dalle 10.30 prende il via il torneo di Calcio balilla (iscrizioni al 340.7663401 o direttamente in loco domenica mattina). Alle 11 presentazione di “In Bici a testa in giù” (edizioni fogliodivia), scritto da Valentina Depalma.. Un libro che porta alla scoperta del commercio equo e solidale e dell’economia alternativa, un racconto per accompagnare bambini e ragazzi a colazioni equo-solidali, avvicinandoli al consumo responsabile e consapevole e al rispetto dei diritti umani.

MUSICA E CUCINA. Dopo una breve pausa a pranzo, si riprende nel pomeriggio: dalle 17 l’associazione “Musica è… ” allieterà il pubblico con danze, melodie e culture d’oltrefrontiera. Durante l’appuntamento, inoltre, il Laboratorio di “Arte e Fotografia” a cura dell’indirizzo Grafica del Liceo Artistico Perugini, effettuerà foto e video della manifestazione. Alle 18:30 Aperitivo Interculturale,: gustosi piatti da diverse parti del mondo (Punjab, Perù, Bulgaria, e altri Paesi) saranno proposti dagli studenti dell’ IIS Einaudi Grieco, guidati dal professor Mario Falco.

CINEMA E LIVE. L’intensa giornata proseguirà alle 19.30 con la proiezione del film realizzato durante il Laboratorio di cinematografia diretto dal regista indipendente Jean-Patrick Sablot. Dopo la premiazione dei vincitori dei tornei di calcio a 5 e calcio balilla, spazio alla musica: alle 21,30 concerto finale dei Kalifoo ground, band e laboratorio musicale. Formatasi all’indomani della strage di Castel Volturno, il 18 settembre 2008, la loro musica è nata per essere il megafono di un’intera comunità irregolare e sfruttata. La formazione è cambiata più volte negli anni, perché la band è l’espressione musicale di un progetto più ampio, che si impegna a creare spazi e occasioni d’espressione artistica in cui reinventare e stravolgere il concetto stesso di “clandestinità”.

Potrebbe interessarti...