RSA tre oss Polizia e Carabinieri ci guardano di nascosto?
Pubblicità

Tre Oss hanno perso il lavoro e sono stati denunciati per non aver somministrato il vitto ai pazienti non autonomi in una RSA Umbra.

Tre OSS hanno perso il lavoro per giusta causa e sono stati denunciati dopo alcune malnutrizioni sospette in una RSA dell’Umbria.

Si tratta di V.C., 39 anni, A.E., 44 anni e C.B., 51 anni.

I tre sono iscritti tra gli imputati per alcuni casi di malnutrizione con conseguenze cliniche anche gravi tra gli ospiti di una Residenza Sanitaria.

Ad accorgersi del repentino e ingiustificato dimagrimento sono stati sia i parenti che alcuni colleghi dei tre.

Indagini interne unitamente a quelle delle forze dell’ordine, hanno rilevato una mancata somministrazione ad alcuni pazienti, allettati e non autonomi.

Al momento non si conoscono le motivazioni di questo comportamento lesivo della dignità umana e pericoloso dal punto di vista clinico.

Alcuni di questi ospiti, infatti, sono andati incontro a conseguenze importanti con ricovero ospedaliero.

1 COMMENT

Comments are closed.