histats.com
domenica, Gennaio 16, 2022
Pubblicità
HomeOperatori Socio SanitariConcorsi OSSProtestano gli OSS a Cosenza: "poche assunzioni". L'ASP: "non potevamo prenderne di...

Protestano gli OSS a Cosenza: “poche assunzioni”. L’ASP: “non potevamo prenderne di più”.

Non si placano a Cosenza le proteste degli OSS precari o disoccupati: “sono poche le assunzioni”. Il Commissario del’ASP: “non potevamo prenderne di più”.

Botta e risposta tra OSS precari o disoccupati e il commissario straordinario dell’ASP di Cosenza, che non ne vuole sapere al momento di accogliere le richieste dei manifestanti, che l’altro giorno si sono presentati in massa presso l’Ufficio della Direzione Generale.

La replica del Commissario Straordinario.

“Abbiamo assunto tutti gli Operatori Socio Sanitari che era possibile assumere in coerenza con il Piano delle Assunzioni approvato dalla struttura commissariale. In aggiunta al reclutamento programmato, abbiamo chiesto e ottenuto l’assunzione di ulteriori n. 44 OSS per far fronte alle esigenze di riorganizzazione dei servizi di assistenza” – lo ha dichiarato il Commissario Straordinario dell’ASP di Cosenza, Isabella Mastrobuono, che risponde così alle vibrate proteste degli OSS davanti alla Direzione Generale dell’Azienda.

E non è tutto. La Mastrobuono ha ricordato tramite una nota diffusa sui social che “non aveva, nella giornata di ieri, alcun incontro con la delegazione dei manifestanti”.

Questa sua dichiarazione ha fatto imbestialire ancor di più gli operatori non inclusi nelle assunzioni, tant’è che minacciano ora azioni di protesta più cruente, ma sempre rispettose delle disposizioni anti-Covid.

Le proteste del sindacato.

L’altro giorno sit-in di protesta stamani davanti la direzione dell’Azienda ospedaliera di Cosenza da parte di una trentina di operatori socio sanitari che attendono risposte per l’assunzione tramite la graduatoria bandita nel 2017 e chiusa nel giugno scorso.

“Siamo a due anni dall’inizio della pandemia – ha detto Stefano Mancuso sindacalista Cobas – e la situazione è ancora critica negli ospedali cosentini, non è più possibile continuare così.

La nostra provincia è la più estesa con un fabbisogno importante e purtroppo la nostra situazione incide inevitabilmente sul diritto alla salute di migliaia di cosentini. Noi non ci fermeremo e continueremo a protestare finché qualcuno non ci risponderà. Siamo stanchi di aspettare, stanchi per tutte le promesse non mantenute”.

La preselezione del bando si è svolta nella primavera del 2019 e su circa 7mila partecipanti solo 1.045 sono passati alla prova scritta, superata poi da 700 concorrenti che a distanza di anni aspettano ancora di prendere servizio.

Redazione AssoCareNews.it
Redazione di AssoCareNews.it
RELATED ARTICLES

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394