Pubblicità

Un OSS di 34 anni è stato licenziato a Napoli per essersi appropriato indebitamente di vaccini antinfluenzali e per averli rivenduti all’esterno di una RSA. La colpa inizialmente era stata data ad una Infermiera.

Un Operatore Socio Sanitario campano di 34 anni è stato dapprima sospeso e poi licenziato per giusta causa per aver rubato dei vaccini antinfluenzali dal frigo dei farmaci di una Residenza Sanitaria Assistenziale (RSA) privata.

E’ accaduto in provincia di Napoli qualche settimana fa, ma la notizia è trapelata solo ora. Non sappiamo se l’uomo sia stato denunciato alle autorità di polizia o meno, certamente non potrà più lavorare in quella struttura per anziani in quanto scoperto con le mani nella marmellata.

Tutto è partito dalla scoperta di Vaccini mancanti (circa una decina) dal frigo dei farmaci ubicato nell’Infermeria della RSA. A fare la scoperta la Responsabile delle Attività Assistenziali (l’Infermiera Coordinatrice) dopo una verifica di routine dei farmaci presenti in struttura.

Inizialmente le colpe sono ricadute su una Infermiera che aveva dimenticato di fare tale verifica e pertanto indiziata di essere l’unica colpevole del presunto furto.

Successivamente la verità è venuta a galla quando lo stesso OSS si è tradito confidando la sua azione furtiva ad una collega di cui si era invaghito e che aveva portato a cena. La donna, dopo aver capito che quello era un furto, ha allertato immediatamente la Direzione della RSA, che dopo una breve indagine interna ha deciso di sospendere l’Operatore Socio Sanitario, per poi ascoltarlo e licenziarlo in tronco subito dopo.

L’uomo ha ammesso le sue colpe ed ha cercato di arrampicarsi agli specchi nel tentativo di giustificare quel suo folle gesto.

Per finire all’Infermiera la struttura e la RAS hanno chiesto scusa per una ingiusta attribuzione di colpe.

Leggi anche:

OSS licenziato: rubava Xanax e rivendeva ai suoi assistiti. Erano stati accusati di furto alcuni Infermieri.

Infermiera licenziata per presunto furto a Paziente. Lei si difende: “mi hanno incastrata”.

Infermiera licenziata per furto di Tachipirina. Una lettrice: “altro che licenziamento, questa è una eroina”.

Sara, Infermiera neo-laureata licenziata, rubò Clexane per “dimagrire”. Ha rischiato di morire dissanguata.

3 COMMENTS

Comments are closed.