histats.com

OSS licenziata per furto. Rubò anello e collana ad una assistita con Alzheimer.

OSS licenziata per furto. Rubò anello e collana ad una assistita con Alzheimer.

A denunciarla i parenti della Paziente. Dopo attenta indagine interna dell’Azienda è scattata la denuncia all’autorità giudiziaria. Ieri il licenziamento per giusta causa.

E’ accaduto in Campania. Una Operatrice Socio Sanitaria di 32 anni è stata licenziata per giusta causa dopo essere stata denunciata per furto. Fece sparire anello e collana d’oro di una Paziente affetta da Alzheimer. Tutto è avvenuto in una nota casa di riposo nell’hinterland salernitano. La OSS si era giustificata con il possibile smarrimento degli effetti personali della donna durante il classico rifacimento letti.

Ad incastrarla una collega e un parente che poco prima avevano visto gli oggetti in oro addotto all’Assistita. Dopo un primo richiamo e la richiesta di chiarimenti avanzata dalla direzione, la OSS ha cercato di giustificarsi arrampicandosi sugli specchi. La sua spiegazione non ha convinto la dirigenza, che ha avanzato subito una denuncia all’autorità giudiziaria competente.

Sono scattate indagini interne, ma non si sa nulla di ciò che ha deciso di fare la Magistratura.

Per motivi cautelativi l’Operatrice Socio Sanitaria è stata licenziata adducendo a motivazione di ciò anche richiami precedenti per simili avvenimenti.

Ora è in cerca di lavoro, ma non è detto che lo troverà. Intanto l’azienda ha informato tutte le strutture del gruppo assistenziale e quelle viciniore.

L’operatrice continua a negare di essere una ladra e continua a dire che l’hanno incastrata. A testimoniare contro di lei anche gli Infermieri, il Fisioterapista, gli Addetti alle pulizie e gli Educatori Professionali della casa di riposo.

Chi avrà ragione?

 

Redazione

Servizio Redazionale.

© 2019-2020 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2019 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Bologna.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Giulia De Francesco, Giovanni Maria Scupola, Ivan Santoro, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Emilia Romagna: Viale Spadolini, 13 – Ravenna – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394