histats.com
mercoledì, Maggio 22, 2024
HomeIn evidenzaMigep scrive a Noi siamo OSS: "il 29 maggio deve essere la...

Migep scrive a Noi siamo OSS: “il 29 maggio deve essere la festa di tutti gli Operatori Socio Sanitari”.

Pubblicità

29 maggio simbolo dell’assistenza alla persona nel vento del cambiamento verso professionalità, autonomia ed evoluzione.

Egr. Collega di Io Sono OSS,

Le scrivo per rispetto alla giornata dell’oss del 29 maggio, nel leggere il suo articolo “non esiste alcuna festa nazionale dell’oss il 29 maggio”, rileviamo il solito slogan da “io sono oss” che non si comprende la scelta e non si comprende da che parte sta, se “ dalla parte degli oss” o “contro gli oss”.  L’intelligenza porta ad avere una visione molto ampia, ci dispiace rilevare che chi rappresenta “io sono oss” non abbia compreso il significato del 29 maggio, invece di scrivere al Ministro Schillaci, mettendo in burla la professione come ha sempre fatto, e nell’intento di discriminare gli stati generali oss – migep, dimostrando forte infantilismo, e incapacità di analisi politica, portasse avanti i veri temi della professione che non ha mai fatto fino ad oggi. Rileviamo inoltre un pizzico di invidia.

Vorrei ricordare a quest’associazione che la giornata del 20 febbraio che il Governo ha istituito per tutte le professioni, è per ricordare quanto sia preziosa la scelta di chi ha deciso di mettere la cura e la salute di tutti al primo posto. In questa data, infatti, è in onore al personale medico, sanitario, sociosanitario, socioassistenziale e del volontariato che nel corso della pandemia da Coronavirus è stato in prima linea, e non per ricordare la nascita dell’oss, o stabilire la giornata nazionale dell’oss, né tanto meno l’accordo Stato Regioni individua febbraio come giornata nazionale dell’oss. Sono due cose diverse che non s’incontrano.

Poi diciamola tutta, se ben mi ricordo, Lei pubblicava articoli di quest’associazione anni addietro, dove sponsorizzava il 22 febbraio come giornata nazionale dell’oss. Forse la scarsa attenzione da parte di molte istituzioni e colleghi oss, ha portato questa associazione ha creare privatamente senza un esempio di umanità contraddistinta da impegno, competenza e preparazione professionale la giornata dell’oss il 20 febbraio, prendendo al volo la data posta dal governo che rispecchia temi diversi dagli obiettivi di quest’associazione. Credo che quest’associazione faccia molta confusione.

Vorrei rammentare a quest’associazione, come gli infermieri hanno individuato nella nascita di Florence Nightingale il 12 maggio la loro giornata internazionale, e come molte altre professioni hanno individuato a prescindere dal 20 febbraio la loro giornata nazionale.

Anche gli oss hanno individuato nel 29 maggio la propria giornata nazionale, perché un mese importante, simbolo dell’assistenza alla persona (di Florence Nightingale). Il 29 maggio in 9 anni  è diventato l’occasione per far sì che la professione oss parli un po’ di sé, con i ricoverati, con gli utenti, con gli anziani, con gli altri professionisti, con i colleghi che cercano occupazione, con tutti quelli che nel corso della propria vita hanno incontrato o incontreranno un oss, e per rendere concreto quello che da molto tempo si reclama, per avere più rispetto contrattuale, e far conquistare alla categoria quella dignità e professionalità che merita.

Il 29 maggio è anche il giorno Nazionale per ricordare e restare nella storia, perché gli oss hanno combattuto in prima linea a costo della loro vita, perdendo tanti colleghi nel silenzio. Oggi il 29 maggio è il simbolo del vento del cambiamento verso professionalità, autonomia ed evoluzione, e anche “dell’importanza della prevenzione” come evidenziato da Maria Luisa un oss, ed è anche “oss#connessione” come evidenziato dal sindacato Shc oss.

I 10.181 oss aderenti agli Stati Generali nella giornata del 29 maggio hanno voluto porre l’accento sull’impegno che quotidianamente la professione deve sviluppare in un sistema assistenziale a misura del cittadino in un’ampia riflessione sui temi centrali dell’oss e per un valore a tutti i livelli.

Gli operatori socio sanitari stanno volgendo lo sguardo verso il cambiamento, il 29 maggio, in qualche modo aiuta a essere visibili, e va rispettata, e per molti oss, per molte aziende sanitarie – private, cooperative, e alcuni sindacati, la giornata del 29 maggio è un riconoscimento per la professione dell’oss, lo dimostrano con i loro articoli con molta serietà e rispetto verso questa professione anche se poi i problemi permangono, come permangono verso tutte le professioni.

Caro collega festeggia pure tu il 29 maggio con rispetto, e non remare contro i tuoi stessi colleghi oss, rimanere fermo alla data del 20 febbraio potremo dire “non esiste alcuna festa nazionale dell’oss il 20 febbraio” poiché il 20 febbraio riguarda tutti gli operatori ricordando il loro sacrificio. E non c’è bisogno di scrivere al Ministro rendendosi ridicoli, e mettendo la professione in burla, dimostrando nei suoi confronti una evidente e quasi umiliante superiorità, ma soprattutto ci domandiamo che chiarezza lei intende avere?

Cari colleghi OSS fate della vostra professione, una professione rispettata, e attraverso gli stati generali oss, lottate per il ruolo. Non dimenticate mai che siete dei professionisti, e come professionisti, dovete farvi rispettare. Alzate la testa e non abbiate paura di lottare, unitevi con gli stati generali oss perché la lotta va ripagata in una professione seria e specializzata nell’assistenza, e non più disunita, frammentata e ridicolizzata. Basta il silenzio, se cadete, rialzatevi, tenete in alto la luce di questa professione, cercate di essere orgogliosi per questa professione. Puoi farcela! il resto lo sapete…. Buon 29 maggio…

Angelo Minghetti, Federazione MIGEP

Leggi anche:

Gusperti (Io Sono OSS): “non esiste alcuna festa nazionale dell’OSS il 29 maggio”.

_________________________

AVVISO!

  • Per chi volesse commentare questo servizio può scrivere a redazione@assocarenews.it
  • Iscrivetevi al gruppo Telegram di AssoCareNews.it per non perdere mai nessuna informazione: LINK
  • Iscrivetevi alla Pagina Facebook di AssoCareNews.itLINK
  • Iscrivetevi al Gruppo Facebook di AsssoCareNews.itLINK

Consigliati da AssoCareNews.it:

RELATED ARTICLES

Novità

© 2023-2024 Tutti i diritti sono riservati ad AUSER APS - San Marco in Lamis - Tra sanità, servizi socio sanitari e recupero della memoria - D'intesa con AssoCareINFormazione.it.

© 2023-2024 ACN | Assocarenews.it

Quotidiano Sanitario Nazionale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Andrea Ruscitto, Lorisa Katra, Luigi Ciavarella, Antonio Del Vecchio, Francesca Ricci, Arturo AI.

Per contatti: WhatsApp > 3474376756Scrivici

Per contatti: Cell. > 3489869425PEC

Redazione Centrale: AUSER APS - Via Amendola n. 77 - San Marco in Lamis (FG) – Codice Fiscale: 91022150394