Pubblicità

Emergenza Coronavirus. Non ce l’ha fatta Donatella Braghi, Operatrice Socio Sanitaria di Faenza. Il Covid-19 ha spento per sempre il suo sorriso d’angelo. Al primo tampone era risultata negativa.

Non è riuscita a sconfiggere l’infezione da Coronavirus ed è deceduta l’altro giorno Donatalle Braghi, Operatrice Socio Sanitaria ricoverata presso l’ospedale di Faenza (AUSL Romagna), dove lavorava. Aveva 64 anni ed era prossima alla pensione. L’ultimo a salutarla è stato il figlio, Enrico Maria Lucchesi.

Era risultata negativa al primo tampone, poi i picchi febbrili e infine la positività. Si era sentita male la prima volta il 21 marzo. Abitava a Fognano, stupenda cittadina in provincia di Ravenna. Era per chi la conosceva e per il figlio una persona molto socievole. Come dicevamo era in attesa della pensione, traguardo che non raggiungerà mai. Lavorava in Chirurgia.

Il 27 marzo si è sentita male di nuovo; il figlio, sentitola delirare al telefono, ha allertato così i mezzi del 118. Le vie di Fognano sono molto strette, per cui lo stesso uomo si è precipitato in paese per dare man forte ai soccorritori. E’ stata l’ultima volta che ha visto sua mamma, che ricorderà per sempre per il suo sorriso e per quel suo dimenarsi sulla barella del soccorso.

Era diabetica e anche per questo molto ligia alle infezioni e alle misure di contenimento del Coronavirus. Non si sa se si sia infettata in reparto o altrove.

Addio Donatella, già manchi a tutti, parenti, amici, pazienti e colleghi di lavoro.

Per saperne di più:

Coronavirus. Ecco tutti gli Operatori Socio Sanitari (OSS) deceduti per Covid-19.