Pubblicità

Ancora polemiche attorno al Concorso OSS pugliese. Il sindacato SHC chiede lumi a nome di migliaia di Operatori Socio Sanitari.

Continuano le polemiche sul Concorso per Operatorio Socio Sanitari della Puglia e nello specifico nei confronti dell’azienda ospedaliero-universitaria di Foggia. A scendere in campo per chiedere delucidazioni è stato l’altra mattina il sindacato SHC – OSS, presieduto a livello regionale da Antonio Squarcella.

Quest’ultimo ha inviato una missiva al governatore Michele Emiliano, al direttore del dipartimenti politiche della salute e al direttore dell’azienda interessata, Vitangelo Dattoli.

Ecco la missiva di Squarcella (SHC):

  • Al Presidente Regione Puglia Michele Emiliano
  • Al Direttore Dipartimento Politiche della Salute Regione Puglia
  • Al Direttore Generale Vitangelo Dattoli Azienda Ospedaliera Universitaria-Foggia

Oggetto: Concorso Operatori Socio Sanitari (OSS) 2445 posti – Richiesta delucidazioni.

La scrivente O.S. di categoria OSS, fa presente alle S.V., di aver ricevuto numerosissime segnalazioni per conto di molti concorrenti, sulla difformità della seconda graduatoria del 17 aprile 2020, (da premettere, esposta a soli due giorni di distanza dalla pubblicazione della delibera n. 239 del 15/04/2020, con la quale la Direzione Generale degli Ospedali Riuniti di Foggia chiedeva la consulenza di un legale esperto in modo da stabilirne la corretta procedura, riguardo la legge vigente e il bando messo in atto i servizi resi dal candidato con contratto a tempo determinato e/o indeterminato presso le RSSA, RSA, Società in House, potessero essere valutati ai fini del riconoscimento del punteggio previsto dallʼart. 7 del bando di concorso di cui alla Delibera n. 13/12/2017, modificato dalla Delibera 619 del 10/09/2018 e della tabella valutazione titoli.)

Inoltre si fa presente che nel primo bando del 11/10/2018 non fu specificato il tipo di ente corrisposto allʼattribuzione dei punteggi, ma venne fatta presentazione pubblica soltanto in un secondo momento, durante lʼuscita della prima graduatoria.

Si evidenziano come, nonostante il parere del legale, vengano riscontrati dai concorrenti, simili errori dalla precedente graduatoria.

Al fine di evitare lʼattivazione di ulteriori ricorsi, chiediamo con la massima urgenza, di consentire, anche questa volta, di porre istanza di chiarimento ai concorrenti che hanno riscontrato anomalia e di rivalersi per giusto diritto.

In attesa di urgente riscontro, si porgono distinti saluti.

Il Segretario Regionale SHC PUGLIA
Antonio Squarcella