histats.com

Concorso OSS Ausl Romagna: ecco chi ha vinto la selezione!

Concorso OSS Ausl Romagna: ecco chi ha vinto la selezione!
Concorso OSS Ausl Romagna: ecco chi ha vinto il concorso!

L’elenco di tutti gli ammessi alla prova finale!

Indetto dall’Azienda Unità Sanitaria Locale della Romagna un Concorso Pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di n. 5 posti di Operatore Socio Sanitario cat. B livello economico super (BS). Conclusasi presso il Pala De Andrè di Ravenna la seconda parte della selezione. Ecco chi passa all’ orale!

Ecco chi ha vinto il concorso!

Iscriviti al Gruppo Facebook dedicato ai Concorsi Pubblici!

Ora si deve attendere la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana per poter dare il via alle domande. E’ il secondo mega-concorso in Emilia Romagna riservato agli OSS.

Ecco chi passa all’ orale: Link

Prova pratica

La selezione si è tenuta ieri e oggi presso il Pala De Andrè di Ravenna, in base al calendario di convocazione pubblicato nel dicembre 2018.

ECCO CHI HA SUPERATO LA PROVA PRATICA! LINK

 

L’estratto del Bando

In attuazione della determinazione del Direttore U.O. Gestione Giuridica Risorse Umane n. 2503 del 04/08/2018, su delega del Direttore Generale dell’Azienda Usl della Romagna di cui a deliberazione n. 777 del 8/10/2015 e successive modificazioni ed integrazioni, tenuto conto che è stata espletata la procedura di mobilità di cui all’art. 30 del D.Lgs n. 165/2001 e s.m. e i., è indetto pubblico concorso, per titoli ed esami, per la copertura presso l’Azienda Unità Sanitaria Locale della Romagna, di n. 5 posti di Operatore Socio Sanitario cat. B livello economico super (BS), Ruolo Tecnico.

Le disposizioni per la partecipazione al concorso e le relative modalità di espletamento sono quelle stabilite dalle norme e procedure concorsuali di cui al D.Lgs 30/12/1992, n. 502 e s.m.i., al D.Lgs 30/3/2001, n. 165 e s.m.i., al D.P.R. 27/03/2001, n. 220 e s.m.i. “Regolamento recante disciplina concorsuale del personale non dirigenziale del Servizio Sanitario Nazionale”, al Regolamento e linee guida aziendali applicative del D.P.R. n. 220 del 27/3/2001 in materia di concorsi pubblici del personale non dirigenziale del Servizio Sanitario Nazionale prodotto dallo specifico gruppo di lavoro costituito fra le ex Aziende dell’Area Vasta Romagna, nonché da quanto previsto dal testo unico delle disposizioni legislative e regolamenti in materia di documentazione amministrativa di cui al D.P.R. 28/12/2000, n. 445 e s.m.i..

Riserve e preferenze

Sulla base di quanto previsto dalle vigenti disposizioni normative si prevedono le seguenti riserve:

– n. 1 posto a favore dei militari Volontari delle Forze Armate, congedati senza demerito dalle ferme contratte, nonché agli Ufficiali di complemento in ferma biennale e agli Ufficiali in ferma prefissata che hanno completato senza demerito la ferma contratta (artt. 678 e 1014 del D.Lgs. n. 66 del 15/03/2010 e s.m.i.);

– n. 1 posto a favore delle categorie protette di cui all’art. 18, comma 2, della Legge 12.03.1999, n. 68 o alle categorie a esse equiparate per legge (non rientrano nella fattispecie coloro che sono iscritti per altri motivi negli elenchi del collocamento, capo I della L. 68/99 (diritto al lavoro dei disabili));

– una riserva del 20% dei posti in favore dei candidati già dipendenti a tempo indeterminato dell’Azienda USL della Romagna in altri profili, in possesso dei titoli di studio richiesti per l’accesso;

– una riserva del 20% dei posti in favore dei candidati che, alla data di pubblicazione del presente bando, hanno maturato tre anni di servizio alle dipendenze dell’Azienda USL della Romagna a tempo determinato in qualità di Operatore Socio Sanitario cat. B livello economico super (BS).

Sono fatti salvi i diritti dei soggetti aventi titolo all’assunzione obbligatoria ai sensi della legge 68/1999. A tale proposito, i candidati disabili idonei della presente procedura, per usufruire del beneficio di cui trattasi, debbono essere iscritti nello specifico elenco istituito presso gli uffici competenti e trovarsi in stato di disoccupazione, ai sensi dell’art. 8, 2° comma della Legge 68/1999, alla data di scadenza del presente bando, mediante produzione di idonea certificazione.

Coloro che intendono avvalersi delle suddette riserve/precedenze dovranno farne espressa dichiarazione nella domanda di partecipazione al concorso, presentando idonea documentazione, pena l’esclusione dal relativo beneficio.

Nel caso di parità di punteggio, sono applicate nella graduatoria le preferenze previste dall’art. 5 del D.P.R. n. 487/94 e s.m.i., purché dichiarate/documentate.

Possono partecipare al concorso pubblico coloro che siano in possesso dei seguenti requisiti generali e specifici:

Requisiti generali di ammissione

a)      età: come previsto dall’art. 3, comma 6, della Legge 15/5/1997, n. 127, la partecipazione alla presente selezione non è soggetta a limiti di età; pertanto possono partecipare tutti coloro che abbiamo un’età non inferiore ad anni 18 e non superiore a quella prevista dalle vigenti norme per il collocamento a riposo obbligatorio;

b)     cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei paesi dell’Unione Europea o possesso di uno dei requisiti di cui all’art. 38, commi 1 e 3 bis del D.Lgs 165/2001 e s.m.i.;

c)      idoneità lavorativa incondizionata alle mansioni specifiche della posizione funzionale a concorso. Il relativo accertamento sarà effettuato prima dell’immissione in servizio in sede di visita preventiva ex art. 41 D. Lgs. 81/08. L’assunzione è pertanto subordinata alla sussistenza della predetta idoneità espressa dal Medico Competente.

Requisiti specifici di ammissione

a)      Diploma di istruzione secondaria di primo grado (licenza media) o assolvimento dell’obbligo scolastico;

Il diploma d’istruzione secondaria di primo grado, se conseguito all’estero, deve essere reso equipollente mediante provvedimento emesso dall’Ufficio Scolastico Territoriale (UST), da allegare alla domanda. Si ricorda, per chi non ne fosse già in possesso, che l’equipollenza va richiesta all’Ufficio Scolastico Territoriale (UST) della provincia di residenza del candidato;

b)     Titolo specifico di “OPERATORE SOCIO SANITARIO” conseguito a seguito del superamento di corso di formazione di durata annuale, come previsto dagli artt. 7 e 8 dell’Accordo tra Ministro della Sanità, Ministro della Solidarietà Sociale e le Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano del 22.2.2001, ovvero possesso del doppio titolo di qualifica sia di Operatore Tecnico Addetto all’Assistenza (OTA rilasciato ai sensi del DM 295/1991) sia di Addetto all’assistenza di base (ADB) conseguito nella Regione Emilia-Romagna o dichiarato equipollente.

Se conseguito all’estero, il titolo di studio deve essere riconosciuto equiparato all’analogo titolo di studio acquisito in Italia, secondo la normativa vigente.

Tutti i suddetti requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione della domanda di ammissione.

Non possono accedere agli impieghi coloro che siano esclusi dall’elettorato attivo e coloro che siano stati destituiti o dispensati dall’impiego, ovvero licenziati  presso pubbliche amministrazioni.

Domanda di ammissione

La domanda di ammissione al pubblico concorso, redatta esclusivamente in forma telematica, deve contenere le seguenti dichiarazioni:

a) cognome e nome, la data ed il luogo di nascita, la residenza;

b) il possesso della cittadinanza italiana o di uno dei Paesi dell’Unione Europea o appartenenza ad una delle categorie individuata di cui all’art. 38 del D.Lgs. 165/2001 e s.m.i.;

–       di godere dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza o di provenienza;

–       di essere in possesso di tutti gli altri requisiti previsti dal bando per i cittadini della Repubblica;

–       di avere una adeguata conoscenza della lingua italiana;

c) il comune di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;

d) le eventuali condanne penali riportate, ovvero di non avere riportato condanne penali, oppure di essere sottoposto a procedimento penale.

e) il titolo di studio posseduto, con l’indicazione dell’anno in cui è stato conseguito e dell’istituto che lo ha rilasciato, nonché tutti i requisiti specifici di ammissione richiesti dal presente bando, come precisato al punto 3). Se il titolo è stato conseguito all’estero dovrà risultare l’equipollenza, certificata dalla competente autorità;

f) la posizione nei confronti degli obblighi militari;

g) i servizi prestati presso Pubbliche Amministrazioni e le cause di risoluzione di precedenti rapporti di pubblico impiego, decurtati degli eventuali periodi di sospensione dell’attività lavorativa, ovvero di non aver mai prestato servizio presso pubbliche amministrazioni; se il servizio è stato prestato all’estero dovrà risultare riconosciuto dalla competente autorità;

h) di non essere stato destituito o dispensato dall’impiego, ovvero licenziato presso pubbliche amministrazioni;

i) gli eventuali titoli che danno diritto alla riserva/precedenza o alla preferenza in caso di parità di punteggio allegando alla domanda i relativi documenti probatori, ovvero autocertificandoli nei casi e nei limiti previsti dalla normativa, pena l’esclusione dal relativo beneficio;

l) il domicilio o l’indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) presso il quale deve essere fatta all’aspirante, ad ogni effetto, ogni necessaria comunicazione.

L’Amministrazione non si assume responsabilità per disguidi di notifiche determinati da mancata, errata o tardiva comunicazione di cambiamento di domicilio/PEC.

L’omessa indicazione anche di un solo requisito, generale o specifico, o di una delle dichiarazioni aggiuntive richieste dal bando, determina l’esclusione dalla procedura di che trattasi.

Si precisa, inoltre, che i dati attinenti ai titoli hanno natura facoltativa e l’eventuale rifiuto o omissione dei medesimi sarà causa di mancata valutazione degli stessi.

I candidati che hanno titolo a riserva/precedenza di posti, dovranno dichiarare dettagliatamente nella domanda i requisiti e le condizioni utili di cui siano in possesso, allegando alla domanda stessa i relativi documenti probatori.

I candidati beneficiari della Legge 104/1992, qualora lo ritengano indispensabile, debbono specificare nella domanda di ammissione, nell’apposito campo, gli ausili eventualmente necessari per l’espletamento delle prove d’esame in relazione al proprio handicap, nonché l’eventuale necessità di tempi aggiuntivi.

Modalità e termini per la presentazione delle domande

La domanda dovrà essere presentata in forma telematica connettendosi al seguente indirizzo https://concorsi-auslromagna.cineca.it e compilando lo specifico modulo on-line seguendo le istruzioni per la compilazione ivi contenute, in applicazione dell’art. 1 comma 1, nonché degli artt. 64 e 65 del D. Lgs. 82/05 e s.m.i.

La domanda si considererà presentata nel momento in cui il candidato, concludendo correttamente la procedura riceverà dal sistema il messaggio di avvenuto inoltro della domanda. La firma autografa a regolarizzazione della domanda e delle dichiarazioni nella stessa inserite verrà acquisita in sede di identificazione dei candidati alla prima prova.

La domanda dovrà pervenire al sistema, a pena di esclusione, entro le ore 12.00 del trentesimo giorno successivo alla data di pubblicazione dell’estratto del presente bando nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – 4^ serie speciale “Concorsi ed esami”. Qualora detto giorno sia festivo il termine si intende prorogato alle ore 12.00 del primo giorno successivo non festivo.

E’ esclusa ogni altra forma di presentazione o trasmissione. pertanto, eventuali domande pervenute con altre modalità, pur entro i termini di scadenza del bando, non verranno prese in considerazione.

Documentazione da allegare alla domanda di partecipazione

I candidati attraverso la procedura on-line dovranno allegare alla domanda, esclusivamente tramite file formato .pdf, la copia digitale di:

ü     un documento di riconoscimento legalmente valido;

ü     eventuale documentazione relativa a cittadinanza extracomunitaria;

ü     titolo specifico di Operatore Socio Sanitario o titolo equipollente (qualifiche OTA+ADB);

ü     eventuali documenti di equipollenza per titoli di studio conseguiti all’estero;

ü     riconoscimento di eventuale servizio prestato all’estero;

ü     documentazione probatoria di preferenze, precedenze e riserve di posti previste dalle vigenti disposizioni;

ü     eventuale dichiarazione legge 104/92;

ü     eventuali pubblicazioni in formato pdf.

Non è richiesto l’invio di altra documentazione e non sarà valutata documentazione prodotta in forma cartacea.

Il termine fissato per la presentazione delle domande e dei documenti è perentorio; l’eventuale riserva di invio successivo di documenti è priva di effetto.

Il resto del Bando raggiungibile al seguente LINK.

Redazione

Servizio Redazionale.

© 2019-2020 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2019 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Bologna.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Giulia De Francesco, Giovanni Maria Scupola, Ivan Santoro, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Emilia Romagna: Viale Spadolini, 13 – Ravenna – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394