Pubblicità

Lo ha trovato una collega mentre era rivolto a terra pieno di sangue e privo di conoscenza. Davide Cosci, 41 anni, OSS non c’è più, stroncato forse da un Arresto Cardiaco Improvviso o da un Infarto del Miocardio.

Si era lamentato di non stare bene, dopo qualche minuto è stato trovato a terra privo di sensi e immerso nel suo sangue proveniente da una ferita lacero-contusa al capo.

E’ accaduto nella Residenza Sanitaria Assistenziale “Le Grazie” di Rimini. A perdere la vita è stato Davide Cosci, Operatore Socio Sanitario di 41 anni, trovato a terra da una collega di lavoro.

Probabilmente è morto di arresto cardiaco correlato da un infarto del miocardio o ad una embolia/edema polmonare. Così almeno è quanto scritto sul referto del medico che ne ha constatato il decesso.

Sul posto sono intervenuti i Carabinieri del nucleo radiomobile e il giudice di turno ha prescritto l’autopsia del caso.

L’uomo era in perfetto stato di salute. Si era rivolto anche ad una Infermiera della RSA che le aveva misurato i parametri riscontrando segni e sintomi di IMA. Davide, però, ha subito dopo riferito di stare meglio e di voler ritornare al lavoro.

Dopo un’ora la tragedia, con la scoperta del corpo riverso a terra e l’allerta.

Davide Cosci era fidanzato con una collega che lavora al Valloni, lascia una bimba piccola. Abitava a Rimini.

Riposa in pace!