Medici oculisti chiamano a raccolta utenti che non hanno mai effettuato controllo della vista.

I 7000 Medici Oculisti italiani organizzano e regalano la più importante campagna salva-vista di sempre. Lo fanno in occasione della Giornata nazionale del settore. 30.000 visite specialistiche.

10 ottobre 2019: Giornata Mondiale della Vista, l’appuntamento consueto per porre in evidenza l’importanza della vista e la pericolosità di non recarsi dal medico oculista per sottoporsi ad una visita specialistica. Ogni anno in occasione di questo importante evento – spiega Matteo Piovella Presidente SOI – cerchiamo di accendere i riflettori sull’importanza che ricopre la vista. Anche quest’anno organizziamo una capillare campagna d’informazione rivolta a coloro che non sono mai stati visitati da un medico oculista. Vogliamo comunicare attraverso la stampa che la SOI, Fondazione Insieme per la Vista e IAPB Italia con il sostegno dei 7000 medici oculisti italiani offriranno 30.000 visite a vantaggio di chi non si è mai sottoposto a una visita medica specialistica oculistica.

L’elenco degli studi medici oculistici dove sarà possibile prenotare una visita gratuita è disponibile sul sito della SOI (www.soiweb.com), su quello della Fondazione Insieme per la vista e sul sito di IAPB Italia oppure su www.giornatamondialedellavista.it

Roma, 10 ottobre 2019: La Giornata Mondiale della Vista, ha lo scopo di informare l’opinione pubblica sull’importanza e il valore della vista durante tutta la nostra vita.

La Società Oftalmologica Italiana organizza insieme alla Fondazione Insieme per la Vista Onlus e a IAPB Italia un’imponente campagna di informazione per far comprendere il valore della vista e ha organizzato visite gratuite in tutta Italia.
Sono bene 30 mila le visite gratuite che possono essere effettuate e che sono a disposizione di coloro che non si sono mai recati dal medico oculista.

La vista è un bene prezioso da cui dipende l’83% del nostro modo di percepire il mondo – spiega Matteo Piovella, Presidente della Società Oftalmologica Italiana – e, quando affermiamo che la vista ti salva la vita, abbiamo la necessità di spiegare e condividere questi semplici concetti con tutti i cittadini. Con questa campagna vogliamo far comprendere a tutti l’importanza di sottoporsi regolarmente ad una visita medico oculistica. Ci rivolgiamo anche a coloro che non si sono mai sottoposti a una visita specialistica per far capire a tutti che questa azione è l’unica possibile in grado di diagnosticare e curare gli occhi e salvaguardare la vista per tutta la nostra vita.

Vi sono malattie, quali glaucoma, cataratta e degenerazione maculare che devono essere curate per non portare alla cecità. E’ per noi molto importante – insiste Piovella – diffondere presso i cittadini il concetto che sottoporsi a una visita medica specialistica oculistica. Il tormentone che vogliamo diffondere e far adottare da tutti “La Vista Ti salva la Vita”.

Il glaucoma, è una malattia insidiosa chiamata “il ladro silenzioso della vista” perché agisce senza creare fastidì percepibili – continua Piovella – e causa danni visivi permanenti senza che le persone possano rendersene conto.

Le maculopatie – continua Piovella – causano una grave e irreversibile riduzione della vista.

Colpisce le persone sopra i 70 anni, con una maggiore incidenza nelle donne. Il diabete e la retinopatia diabetica conseguente rappresenta la prima causa di cecità nei paesi industrializzati.

Purtroppo la maggior parte delle persone non riesce a percepire la possibilità reale di perdere la vista, come se la cecità fosse una tragica eventualità del passato, ormai dimenticata: al contrario è importante informare che è entro il 2050 il numero delle Persone Cieche triplicherà. Per questo abbiamo bisogno dell’attenzione e dell’impegno di tutti.

E’ doveroso ricordare che disporre di una buona vista è straordinariamente importante soprattutto per i più piccoli e che è un loro diritto poter usufruire delle cure migliori, attuate dai Medici Oculisti che hanno, solo loro, la possibilità di utilizzare apparecchiature efficaci e innovative. Ci stiamo battendo per far comprendere ai genitori quanto sia necessario portare i bambini dal medico oculista fin dalla piccola età per garantire a tutti una vista perfetta.

In questa giornata la SOI diffonde nuovamente il calendario dei controlli oculistici capaci di salvaguardare al meglio la vista di tutti.

E’ necessario sottoporsi a visita oculistica alla nascita, entro i primi 3 anni d’età e il primo giorno di scuola, a 12 anni, a 40 anni ogni due anni fino a 60 anni e poi una volta l’anno per sempre. I pazienti sottoposti a interventi agli occhi o con malattie oculari devono invece sottoporsi a visita medica oculistica specialistica una volta all’anno.

Agendo tutti insieme per informare capillarmente i cittadini – conclude Piovella – aiuteremo migliaia di persone a non perdere La Vista.

Potrebbe interessarti...