histats.com

I Medici curano attraverso WhatsApp e E-Mail: cambia l’assistenza in Italia.

I Medici curano attraverso WhatsApp e E-Mail: cambia l’assistenza in Italia.

Oramai nessuno mette più una mani sulla pancia del Paziente, ma i dottori si affidano sempre più a cure virtuali. Gli Assistiti un po’ meno.

Sono sempre di più i Medici che utilizzano sistemi di messaggistica istantanea e posta elettronica per gestire i loro pazienti a distanza. Siamo lontani anni luce, ormai, da quando i Medici mettevano le proprie mani sugli assistiti e li visitavano da testa a piedi. Oggi basta WhatsApp o una semplice E-mail. Tutto resta nell’alveo del del virtual-care.

Gli strumenti digitali come mail e WhatsApp sono ormai entrati nella ‘borsa’ dei medici. Lo afferma una ricerca dell’Osservatorio Innovazione Digitale in Sanità della School of Management del Politecnico di Milano riportata dall’agenzia di stampa Ansa e presentata nei giorni scorsi, secondo cui l’85% dei Medici di Medicina Generale e l’81% dei medici specialisti utilizza la mail per inviare comunicazioni ai pazienti, mentre WhatsApp è usato dal 64% dei primi e dal 57% dei secondi. Alla digitalizzazione dei medici, sottolineano gli esperti, non corrisponde ancora quella dei pazienti.

Nel futuro, ormai quasi immediato, dovremo abituarci anche al cosiddetto Virtual Care, la salute gestita attraverso presidi e comunicazioni digitali a distanza.
Nel futuro, ormai quasi immediato, dovremo abituarci anche al cosiddetto Virtual Care, la salute gestita attraverso presidi e comunicazioni digitali a distanza.

Meno di un cittadino su cinque usa la mail o WhatsApp per comunicare col proprio medico, solo il 23% prenota online una visita specialistica e appena il 19% effettua il pagamento sul web. Pur limitato, l’accesso ai servizi digitali dei cittadini è aumentato significativamente nell’ultimo anno (nel 2018 l’11% prenotava online e il 7% pagava usando Internet) e nella fascia 35-44 anni registra valori elevati (45% e 27%).

“Nel caso in cui i cittadini non possano rivolgersi a un medico per ricevere consigli su prevenzione e stili di vita in base a dati raccolti – afferma Emanuele Lettieri, Responsabile scientifico dell’Osservatorio Innovazione Digitale in Sanità -, potrebbe giocare un ruolo fondamentale un coach virtuale in grado di fornire in modo proattivo, e sulla base delle evidenze scientifiche disponibili, consigli su come migliorare i propri comportamenti sulla base dei parametri monitorati, come l’alimentazione e gli allenamenti”.

Redazione

Servizio Redazionale.

© 2019-2020 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2019 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Bologna.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Giulia De Francesco, Giovanni Maria Scupola, Ivan Santoro, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Emilia Romagna: Viale Spadolini, 13 – Ravenna – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394