Infermieri di camera iperbarica: a Ravenna il centro più importante d'Italia.
Infermieri di camera iperbarica: a Ravenna il centro più importante d'Italia.
Pubblicità

Emergenza Coronavirus. Le società scientifiche SIAARTI e SIMSI, dall’associazione ANCIP e l’associazione dei pazienti ASPATI presentano un documento di posizionamento congiunto per la prevenzione del contagio da coronavirus durante l’Ossigenoterapia Iperbarica.

E’ stato presentato nei giorni scorsi il documento di posizionamento su “Ossigenoterapia iperbarica (OTI) durante il periodo di emergenza per COVID-19”, voluto in maniera congiunta dalla Società Italiana Anestesia, Rianimazione e Terapia Intensiva – Gruppo di lavoro per la ossigenoterapia iperbarica (SIAARTI), dalla Società Italiana Medicina Subacquea e Iperbarica (SIMSI), dall’Associazione Nazionale Centri Iperbarici Privati (ANCIP) e dall’Associazione Pazienti Trattati in Iperbarismo (AS.PA.T.I.).

E ormai chiaro che la malattia respiratoria acuta da SARS-CoV-2 (COVID-19), meglio nota come infezione da Coronavirus, sta impattando significativamente sulla nostra esistenza, costringendoci a casa o permettendoci di lavorare solo nei casi consentiti dai vari decreti del Governo Conte.

“Le disposizioni richieste dalle Autorità competenti sono stringenti ma necessarie per la riduzione del contagio: questo deve essere l’obbiettivo primario. Indipendentemente dalle rigide procedure di pulizia e disinfezione applicate, la terapia iperbarica viene erogata in camere multiposto ed espone alle criticità sia per la promiscuità dello spazio confinato che per la respirazione all’interno di maschere oro-facciali individuali – si legge in una nota dei sodalizi promotori – il documento riporta le linee di indirizzo proposte a tutti i referenti (medici invianti, operatori del settore, pazienti) dei Servizi di Ossigeno Terapia Iperbarica (OTI), pubblici e privati, presenti sul territorio nazionale per garantire la terapia iperbarica in ragionevole sicurezza anche nella inconsapevole presenza di soggetti portatori del virus SARS-COV-2 (è escluso il trattamento di pazienti con accertata positività al virus, eccetto per le emergenze con rischio per la vita)”.

Nell’ambito dell’Ossigenoterapia iperbarica lavorano in Italia tantissimi Medici ed Infermieri specializzati, che in anni di lavoro rappresentano un bagaglio culturale e di conoscenze che non ha eguali nel resto del mondo.

Ora si attende la valutazione del Ministero della Salute e degli Enti di competenza.

Ecco il documento nella sua completezza:

SIAARTI_SIMSI_ANCIP_ASPATI_OTI_coronavirus

2 COMMENTS

Comments are closed.