Dom. Lug 14th, 2024

Che relazione intercorre tra la Maieutica Socratica e l’Infermieristica?

La maieutica socratica e l’infermieristica condividono un obiettivo fondamentale: promuovere lo sviluppo interiore e il benessere dell’individuo. Come Socrate guidava i suoi interlocutori alla scoperta di verità nascoste e alla consapevolezza dei propri limiti, così l’infermiere accompagna il paziente psichiatrico nel percorso di accettazione e superamento delle proprie difficoltà, incoraggiandolo a diventare protagonista attivo del proprio processo di guarigione.

La Metodologia Maieutica nel Recovery.

In ambito psichiatrico, l’approccio maieutico trova applicazione nel concetto di “recovery” o guarigione. Questo processo permette alla persona con disabilità mentale di ricostruire il senso di sé e della propria vita, assumendosi la responsabilità del proprio percorso di cura. La volontà di guarire del paziente diventa così determinante per l’esito del percorso stesso.

L’individuo è paragonato a un fiore i cui petali rappresentano le diverse dimensioni della vita: fisica, sociale, psicologica e culturale. Quando insorge una malattia mentale, il fiore appassisce e i petali “cadono”. Il recovery implica aiutare la persona a ricomporre questi petali attraverso relazioni interpersonali di supporto, fondamentali per evitare la cronicità e la regressione.

L’Infermiere come Guida Maieutica.

Come Socrate, l’infermiere nel recovery psichiatrico non fornisce risposte preconfezionate, ma stimola il paziente a esplorare e riconoscere i propri limiti e potenzialità. L’infermiere co-produce con il paziente un percorso di cura, esplorando insieme i bisogni fisio-biologici, psicologici e socioculturali. L’obiettivo è ridurre la dipendenza istituzionale e promuovere l’empowerment del paziente attraverso l’approccio “Io posso” e la speranza.

La Relazione Interpersonale come Strumento Terapeutico.

La relazione interpersonale è al centro del nursing maieutico. L’intervista-dialogo con l’assistito è uno strumento essenziale che l’infermiere utilizza per comprendere la sofferenza del paziente, facilitando l’emersione dei suoi limiti e delle sue qualità. Questo approccio, partendo da attività quotidiane, mira al reinserimento sociale del paziente.

Il Progetto “Le Chiavi di Casa”.

Un esempio concreto di questo approccio è stato il progetto di autogestione “Le chiavi di casa” del CRM Torchietto di Pavia. Il progetto mirava a incrementare l’autonomia dei pazienti, affiancandoli alla figura dell’infermiere. La “Recovery Star©” è stato lo strumento guida che aiuta operatori e pazienti a tracciare il percorso di cambiamento, dalla negazione/blocco all’autogestione.

Il Ruolo Interscambiabile di Infermiere e Paziente.

Come nel dialogo socratico, nel recovery il ruolo dell’infermiere e del paziente è interscambiabile. Entrambi apportano conoscenze differenti: l’infermiere offre competenze disciplinari ed empiriche, mentre il paziente contribuisce con il suo bagaglio culturale ed esperienziale. Questo scambio favorisce l’apprendimento reciproco e la crescita.

La Maieutica nel Nursing: un concetto radicato.

La maieutica non è un concetto estraneo all’infermieristica. Figure come Hildegard Peplau, Dorothea Orem, Martha Rogers e Jean Watson hanno sviluppato teorie basate sulla creazione di relazioni interpersonali che valorizzano le capacità residue del paziente, offrendo la speranza di una vita migliore.

Meieutica come metafora del Nursing.

La maieutica, utilizzata come metafora del nursing, evidenzia come l’infermiere possa guidare il paziente psichiatrico verso l’autogestione della propria vita. Progetti come “Le chiavi di casa” dimostrano l’efficacia di questo approccio, che combina il supporto emotivo e pratico con una metodologia di empowerment e recovery.

Seguici anche su:

  • Gruppo Telegram: Concorsi in Sanità – LINK
  • Gruppo Telegram: AssoCareNews.it – LINK
  • Gruppo Telegram: Infermieri – LINK
  • Gruppo Telegram: Operatori Socio Saniari (OSS) – LINK
  • Gruppo Facebook: Concorsi in Sanittà – LINK
  • Pagina Facebook: AssoCareNews.it – LINK
  • Gruppo Facebook: AssoCareNews.it – LINK
  • Gruppo Facebook: Operatori Socio Sanitari – LINK
  • Gruppo Telegram: ECM Sanità – LINK
  • Gruppo Facebook: ECM Sanità – LINK

Per contatti:

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *